Internazionali BNL d’Italia, Sonego da sogno in semifinale con Djokovic

Internazionali BNL d’Italia, Sonego da sogno in semifinale con Djokovic

15 Maggio 2021 0 Di Camilla Alcini

Quinta giornata di tennis agli Internazionali BNL d’Italia. Tabella di marcia intensa per recuperare due partite dei quarti previste per ieri e ostacolate dalla continua pioggia: Djokovic-Tsitsipas e Sonego-Rublev. Entrambe programmate in contemporanea per la tarda mattinata, con lo scopo di decretare i due sfidanti della seconda semifinale. A seguire nel programma c’è la prima semifinale del giorno, che vede protagonisti Nadal e Opelka.

Oggi sulla terra rossa di Roma si gioca per la finale del torneo del Foro Italico.

 

Djokovic – Tsitsipas, testa a testa ma alla fine è sempre Nole

 

Si ricomincia da dove la pioggia ha interrotto: Djokovic contro Tsitsipas, per un posto in semifinale contro il vincitore di Sonego – Rublev. Ieri il greco era riuscito a portarsi a casa il primo set con un 6-4 e ad avviare positivamente il secondo set nel corso della breve ripresa in un momento di pausa dal maltempo. Nel match di oggi il numero uno al mondo vuole e deve recuperare per rimanere il campione in carica degli Internazionali BNL d’Italia. Il secondo set è una lotta incredibile per ogni singolo punto che potrebbe fare la differenza: per Tsitsipas significherebbe chiudere in due set, per Djokovic continuare a lottare. Alla fine il set è del serbo, che raggiunge non senza fatica un 7-5. Il terzo set non è meno spettacolare, una corsa al vantaggio da entrambe le parti che non esclude colpi spettacolari degni di due top five del tennis mondiale. Game di oltre 12 minuti di battaglia dimostrano che è una guerra alla pari, confermando che il fenomeno greco di soli ventidue anni potrebbe davvero essere l’erede dei grandi campioni. Tsitsipas guadagna un vantaggio, ma il serbo recupera fino a superarlo. Poi la parità, con il 4-4. Di nuovo un vantaggio per l’ateniese, 5-4, presto recuperato da Djokovic con un 5 pari. Siamo oltre un’ora e un quarto di gioco per questo terzo set quando Djokovic passa in vantaggio 6-5. Con un altro game, è il numero uno al mondo a portarsi a casa la partita, che finisce 7-5 in favore del serbo. Tsitsipas cede al campione in carica, e Djokovic può riposarsi qualche ora prima della semifinale nel tardo pomeriggio.

 

Eliminando un altro top ten, Sonego vola in finale: è la prima volta dal 2007

 

Contemporaneamente nella Grand Stand Arena giocano Sonego, l’ultimo italiano in gara, e Rublev, il russo numero 7 al mondo. L’arena è piena di tifosi, pronti a sostenere il torinese che potrebbe regalarci un sogno. Dopo la sorprendente vittoria su Thiem,  la semifinale non sembra più un miraggio. Il match inizia con un vantaggio del russo, che in poco tempo strappa a Sonego il set con un 6-3. Più emozionante per il pubblico italiano è invece il secondo set, dove Sonego gioca con più sicurezza e aggressività. La forza dell’azzurro che gli consente di condurre 4-2 sta nella potenza delle sue smorzate, che costringono Rublev a salire a rete, una posizione scomoda per il suo stile di gioco. D’altra parte, Rublev ha dalla sua un’agilità disarmante, che gli fa recuperare un game. 4-3 per l’italiano, il pubblico si scalda e dona a Sonego un vantaggio psicologico importante. Un quinto ace gli regala un 5-3 strepitoso, che il russo non manda giù: in pochi minuti si prende il game successivo, portando il punteggio a 5-4. Tra Sonego e la possibilità di restare in partita c’è un solo game. Tra le urla dei tifosi, alla fine è dell’italiano il set, vinto 6-4. Il vincitore del match si sceglierà nel terzo set. Sonego torna in campo nella versione migliore di se stesso, Rublev è nervoso. Spinto dal pubblico che intona “Campioni del Mondo”, l’italiano strappa incredibilmente a zero il servizio al suo avversario e passa in vantaggio 3-2. Sulla scia del successo riesce a prendersi un altro game. Siamo al 4-2, mentre sul campo centrale sta per concludersi il match Djokovic-Tsitsipas che decreterà il terzo semifinalista del torneo. Al match point di Sonego sul vantaggio 5-3 si conosce già il vincitore dell’altro quarto di finale: Djokovic ha eliminato Tsitsipas. Tensione alle stelle per Sonego con Rublev al servizio: la semifinale ora è ad un soffio. Alla fine è lui a trionfare, riportando un italiano in semifinale agli Internazionali per la prima volta dal 2007. 100 punti vinti da Sonego contro i 99 di Rublev: oggi è proprio quel punto a fare la differenza. Prima il numero 4, poi il numero 7: adesso Lorenzo dovrà vedersela con il numero 1.