Israele, donne di tre religioni marciano per la pace

Israele, donne di tre religioni marciano per la pace

10 Dicembre 2016 0 Di Patrizia Russo

Centinaia di donne islamiche, cristiane ed ebree, tutte vestite di bianco, hanno attraversato marciando tutto il territorio di Israele per pregare insieme per la pace.

 

 

La preghiera delle donne in marcia per la pace

 

In Israele è avvenuto quasi un miracolo, circa un mese fa: centinaia di donne vestite di bianco, di tre religioni, hanno marciato insieme e pregato per la pace. E l’evento è stato quasi completamente ignorato dai media, fino a quando il video di quella giornata eccezionale non è finito sul web e in poche ore ha ottenuto un boom di visualizzazioni.

Organizzato dalla Ngo Women Wage Peace, “Donne per la pace”, movimento nato nel 2014 durante l’aggravarsi della guerra tra la Palestina e Israele, l’evento ha riunito circa 4mila donne coraggiose di tre religioni che hanno camminato insieme per 200 km. Partite il 4 ottobre scorso da Metula sul confine nord di Israele con il Libano, dalla città araba di Uhm al Fahm, da Tel Aviv e da Eilat, hanno camminato fino a Gerusalemme, fino alle rive del Mar morto, ognuna con la propria cultura, religione e tradizione, per portare un messaggio di pace. In marcia anche Laymah Gbowee, la donna liberiana premiata con il Nobel per la pace nel 2011.

La preghiera di quel giorno, Prayer of the Mothers, è arrivata fino a noi, grazie all’alleanza che si è creata fra cantanti israeliane e palestinesi che hanno messo musica e parole sotto le immagini e ci hanno permesso di partecipare a questo evento unico e inaspettato. La voce che sentiamo nel video è di Yael Deckelbaum, cantante israeliana.

Con la Preghiera delle Madri, il messaggio che queste donne, madri e figlie hanno voluto condividere mediante il linguaggio universale della musica è uno solo: costruire un mondo in pace, per se stesse, i loro figli e le future generazioni.