Un’Italia bellissima! Eliminata la Spagna

Un’Italia bellissima! Eliminata la Spagna

27 Giugno 2016 0 Di Marco Martone

Euro2016, ancora una vittoria per gli Azzurri, ma questa volta con tanto bel gioco, agli Europei di Francia: l’Italia di Antonio Conte vince contro la Spagna campione d’Europa.

Un’Italia bellissima! Eliminata la Spagna

Una grande vittoria, senza alcun dubbio. Una vittoria targata ancora una volta Antonio Conte, che sta dipingendo questa squadra a sua immagine e somiglianza. Grinta, coraggio, umiltà e sfrontatezza. Il tutto attraverso l’equilibrio di una difesa guidata da quel Chiellini, capace anche di andare a trovare il gol del vantaggio.

Va detto, però, che questa volta, a differenza di quanto accaduto con Belgio e Svezia, il successo è arrivato anche attraverso il bel gioco. E così l’Italia mette a tacere i critici di professione, che la dipingono come squadra capace soltanto di difendere e ripartire in contropiede e sciorina una prestazione da applausi contro i Campioni d’Europa.

Una partita giocata a ritmi sempre elevati, con carattere ma anche con qualità. Gli azzurri hanno saputo soffrire, senza però mai lasciare occasioni clamorose alla squadra di Del Bosque, fatta eccezione per qualche tiro dalla distanza ben controllato da Buffon.

Solo nel finale, il portiere azzurro ha dovuto superarsi sulla battuta a distanza ravvicinata di Piquè. In quel momento si era sul punteggio di 1-o per la nostra Nazionale, grazie alla rete di Chiellini, che ha ribattuto in porta una punizione di Eder respinta dal portiere avversario. Un gol che ha messo le ali alla formazione azzurra, andata più volte vicina al raddoppio, mancato sempre per questione di centimetri.

Nella ripresa la Spagna ha provato a farci del male ma la retroguardia italiana, con un De Sciglio in forma smagliante, ha retto all’urto degli attacchi iberici. Alla fine, dopo la super parata di Buffon, è arrivato, così come accaduto con il Belgio, anche il gol di Pellè, per il 2-0 finale.

Adesso ci aspetta la Germania. Una partita che nella storia della Nazionale non è mai stata uguale alle altre. Loro partono favoriti, come spesso accaduto anche in passato. L’Italia però ha dimostrato di essere un gruppo vero, fatto di uomini prima ancora che di calciatori. Un gruppo che sarà molto arduo mettere sotto, anche se l’avversario è una corazzata di panzer.