Italia Viva tra spifferi e preoccupate voci di dentro. La Festa appena cominciata è già finita, cantava Endrigo…

Italia Viva tra spifferi e preoccupate voci di dentro. La Festa appena cominciata è già finita, cantava Endrigo…

19 Dicembre 2019 0 Di Marino Marquardt

Spifferi, preoccupate voci di dentro, pentimenti, grida di dolore tra quanti appaiono pronti a cospargersi il capo di cenere. Non tira una bella aria tra quanti hanno seguito Matteo Renzi nell’accettare la scommessa di Italia. Tra quanti hanno lasciato il Pd ora c’è chi teme di finire sul lastrico.

La Festa appena cominciata è già finita, cantava Sergio Endrigo…

E la Festa di Italia Viva di Matteo Renzi sembra anch’essa già finita all’ombra di opacità, soldi e affari. Il tutto tra generosi finanziatori della Fondazione Open di Conio Renziano. Spicca il Prestito-Casa da parte di un Beneficiato dal Capo del Giglio Magico, spiccano le ricche Consulenze e Conferenze dell’ex Capo Scout nei Paesi del Petrolio, spiccano gli ancora opachi Affari di Famiglia. Nulla di trasparente, insomma, attorno al Senatore di Scandicci.

Nulla in grado di convogliare consensi e adesioni. Non a caso i sondaggi restano inchiodati tra un 3,8 per cento e un 5,6. E non ci vuole la Ghisleri, Piepoli o Masia per capire che il Partito stenta e non decolla. Se si votasse domani molti Fedelissimi rischierebbero di non essere rieletti. Una idea che atterrisce quanti considerano la Politica una fonte di arricchimento e non un servizio da prestare ai cittadini. In questo contesto basta stazionare per un po’ presso le bouvette di Camera e Senato per catturare chiacchiere imprudenti in un miscuglio di stupore e delusione, ansia, preoccupazione.

Forse è proprio vero, la Festa appena cominciata è già finita…

19/12/2019  h.11.00