Juve contro la Spal missione compiuta con affanno e a ritmo di allenamento. Finisce 2 a 1

Juve contro la Spal missione compiuta con affanno e a ritmo di allenamento. Finisce 2 a 1

22 Febbraio 2020 0 Di Marino Marquardt

Juve svagata nel testa-coda sul campo di Ferrara contro la Cenerentola Spal. Non incantano gli uomini di Maurizio Sarri, il ritmo è da allenamento e lo spettacolo latita.

Non corre o corre poco la Juve, i suoi interpreti non danno l’impressione di voler emulare il mitico piè veloce, piuttosto preferiscono arare il campo.

Non corre la Juve e le sue geometrie mancano di lucidità.

Condizionati forse dall’impegno di mercoledì in Champions sul terreno del Lione, i Campioni d’Italia difettano in ritmo e in precisione. Non molti i tentativi conclusione.

Occorrono 40 minuti per sbloccare il risultato della partita che subito si era profilata complicata per la Madama. Ci pensa il solito Ronaldo su precisa imboccata di Quadrado. Il Campione portoghese è all’undicesima realizzazione consecutiva. Un record che va ad impreziosire il personale palmares.

Nella ripresa l’uscita dal campo di Chiellini – tornato in campo dopo mesi di convalescenza dovuti al grave infortuino occorsogli – è salutata dagli applausi dei tifosi della Spal. Un bel gesto che – seppure per una serata –  cancella le nefandezze del tifo. Tutto il resto è ordinaria amministrazione. Gol di Ramsey, polemiche sull’arbitro e sul Var, rigore trasformato da Petagna, e traversa di Ronaldo compresi… Finisce 2 a 1 a favore degli appannati Campioni d’Italia.

22/02/2020    h.19.50