La Bestia è domata con le frustate del Diritto. La GdF sequestra la barca Alex e fa scendere a terra  i migranti

La Bestia è domata con le frustate del Diritto. La GdF sequestra la barca Alex e fa scendere a terra i migranti

07 Luglio 2019 0 Di Marino Marquardt

La Bestia è domata nel cuore della notte con le frustate del Diritto e del buonsenso, la barca a vela Alex su iniziativa della Guardia di Finanza è sequestrata, gli stremati migranti di conseguenza sbarcano e vengono accompagnati nel Centro di accoglienza di Lampedusa, il capitano della imbarcazione risulta essere unico indagato, Matteo Salvini è costretto ad incassare l’ennesimo schiaffone a norma di Diritto.

Lampedusa, finisce come il buonsenso imponeva che finisse. Salvini sempre più in un vicolo cieco

Finisce come il buonsenso imponeva che finisse l’ennesima storia all’insegna della disumanità e della mancanza di lucidità del Capo del Carroccio, Vicepremier, Ministro dell’Interno nonché Capo religioso della Lega. Uno così – come recentemente ha affermato in Tv Erri De Luca – a Napoli lo chiamerebbero “guappo ‘e cartone”.

Si è cacciato in un vicolo cieco il Signor Ministro dopo aver trasformato la personale guerra ai “migranti invasori” in questione di principio, dopo aver trasformato ciò che lo muove in dimostrazione della propria esistenza.

Ora – al pari di quando i bambini vengono esclusi dai compagni di gioco – il Signor Ministro lamenta la propria solitudine. Invoca la solidarietà dei Cinquestelle, invoca la vicinanza di quei Soci di Governo peraltro già sufficientemente sputtanatisi per avergli fatto da bordone. Vicinanza anche ieri comunque espressa – seppure tiepidamente – da Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. Entrambi di fronte alla nuova storia di disperazione hanno perso una buona occasione per tacere.

Intanto la Ong Mediterranea – proprietaria della barca a vela – affila le armi contro il Capo del Viminale. Ha già avanzato un esposto alla Magistratura. Nell’Atto – tra l’altro – si parla di sequestro di persone.

C’è un Giudice ad Agrigento…

E c’è da verificare se i Cinquestelle continueranno ad indossare i panni dei servi sciocchi una volta superato il 20 luglio e una volta chiusa la finestra che consente di andare ad elezioni anticipate a inizio autunno. Qualche crepa nel rapporto tra i Due Soci di Governo sta riaffioranjdo nuovamente.

07/07/2019  h.05.30