Home Cronaca Cronaca italiana La maledizione del Pelo perseguita Silvio. A giudizio per una storia di...

La maledizione del Pelo perseguita Silvio. A giudizio per una storia di puttane.

30
0
Elezioni amministrative Beppe Grillo M5s Berlusconi Renzi.

La maledizione del Pelo insegue l’Anfitrione delle cene eleganti. Il sortilegio lo insegue, lo perseguita e lo vampirizza succhiandone i soldi.

Il 4 febbraio a giudizio. Allertato Niccolò Ghendini. Soldi in cambio di silenzi sul Pelo…

E’ fresca di giornata e la riferisce l’Ansa l’ultima puntata della Saga delle Puttane all’ombra di gustosi manicaretti, raffinate stoviglie, lussuose ville e lettoni di Putin. Leggetela:
Il gup del Tribunale di Bari Rosa Anna Depalo ha rinviato a giudizio Silvio Berlusconi per il reato di induzione a rendere false dichiarazioni all’autorità giudiziaria sulla vicenda escort. Il processo inizierà il 4 febbraio 2019. Al termine dell’udienza preliminare il giudice ha dichiarato inoltre la propria incompetenza territoriale nei confronti dell’ex direttore de L’Avanti Valter Lavitola, disponendo la trasmissione degli atti ai magistrati di Napoli. Stando all’ipotesi accusatoria, sostenuta da Pasquale Drago e Eugenia Pontassuglia, Berlusconi, all’epoca presidente del Consiglio, avrebbe fornito all’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini, per il tramite di Lavitola, avvocati, un lavoro e centinaia di migliaia di euro in denaro, perché mentisse ai pm baresi che indagavano sulle escort portate nelle residenze estive dell’ex premier fra il 2008 e il 2009 e sui suoi interessi in Finmeccanica. Nel procedimento contro Berlusconi è costituita parte civile la Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha rilevato il danno d’immagine causato dalle condotte dell’ex premier, accusato di aver pagato le bugie di Tarantini”.

Niccolò Ghedini è allertato. L’anno per il Pregiudicato di Arcore inizia con un ennesimo grattacapo giudiziario. Alla sbarra andrà l’ennesima storia di Pelo. Il Silviodecameron ha umiliato le novelle per educande di Boccaccio. Ad Arcore e nelle altre dimore dorate si andava sul pesante…

16/11/2018  h.14.00