Home Lifestyle Viaggi Las Vegas, guida alle attrazioni imperdibili, allo shopping e ai ristoranti più...

Las Vegas, guida alle attrazioni imperdibili, allo shopping e ai ristoranti più cool

124
0

Non è facile definire Las Vegas. Conosciuta anche come “The Sin City”, la città del peccato, è quasi un non-luogo ove si incontrano vite, esperienze e suggestioni molto diverse, un posto “da assaggiare”, sperimentare.

Oltre ai casino, alle “ballerine” (e ballerini), alle wedding chapel, Vegas è una città dall’animo mutevole, dove tutto, o quasi, è (ancora) possibile. Non a caso gli americani dicono “what happens in Vegas, stays in Vegas” (quello che succede a Vegas, rimane a Vegas, ndr), investendola dunque del ruolo di icona trasgressiva.

Ma non solo, perché Vegas è molto più di questo e offre numerose attrazioni e divertimenti adatti anche a chi di peccare non ha troppa voglia, e vuole semplicemente provare esperienze diverse. Non a caso la città è meta anche di coppie, gruppi di amici e famiglie in cerca di divertimento.

Di seguito abbiamo stilato una breve guida con le attrazioni, i negozi e i ristoranti da provare quando vi recherete a Las Vegas.

Le attrazioni imperdibili

Vegas Balloon Rides

Ammirare il deserto e Las Vegas dall’alto regala emozioni straordinarie. In alternativa al giro in elicottero, noi abbiamo preferito la mongolfiera. L’avventura inizia alle 4.30 del mattino, con un breve briefing negli uffici della società, dove è possibile anche fare una leggera colazione con snack e succo d’arancia.

Dopo di che, ci si trasferisce nella zona del lancio ed iniziano i preparativi: bisogna infatti gonfiare la mongolfiera, operazione che richiede alcuni minuti ed è molto divertente da vedere. È l’occasione per fare anche simpatiche foto proprio all’interno del pallone aerostatico.

Gonfiare la mongolfiera è molto divertente per tutti (photo @Francesca Pierpaoli)

Quando è tutto pronto si sale a bordo e inizia l’avventura. Il pilota (il nostro si chiamava Will) durante il volo racconta aneddoti e spiega quello che si sta ammirando, mentre in basso scorre uno spettacolo davvero mozzafiato: il sole che sorge inonda il paesaggio di luce dorata, in un’atmosfera incantata. Tutti scattano foto, qualcuno per l’emozione si commuove. Nessuno resta indifferente.

Lo spettacolo dall’alto toglie il fiato (photo @Francesca Pierpaoli)

Ovviamente ci si affida ai venti, quindi l’atterraggio avviene in un posto sempre diverso. Una volta rientrati, per celebrare la fine del volo viene offerto dello champagne, per un brindisi in allegria con tutto lo staff.  Cin cin!

Dig This

Avete presente i giochi con la sabbia per i bambini con ruspe e pale? Con questa attrazione tutti possiamo tornare piccini e divertirci a scavare buche e non solo. L’idea è venuta al neozelandese Ed Mumm che nel 2007 ha aperto il primo Dig This in Colorado, con la partecipazione di esperti di costruzioni, tecnici e ingegneri. Nel 2011 è la volta di Las Vegas, dove si possono trovare escavatori e macchine idrauliche, di piccole e grandi dimensioni.

Tutti pronti a scavare e divertirsi.

Prima di iniziare si fa un test del respiro, poi lo staff spiega le norme di sicurezza e il funzionamento delle macchine, dopo di che… inizia il divertimento! Si possono eseguire compiti diversi, come spostare copertoni scavare e molto altro, a seconda del percorso scelto, mentre l’istruttore resta in contatto costante mediante le cuffie. Divertimento assicurato!

Csi – The Experience

All’interno del MGM Grand

Nel complesso il gioco dura circa un’oretta in cui, dopo essere stati divisi in varie squadre, si viene portati in una sala dove parte un breve filmato introduttivo in cui Grissom dice di aver bisogno del nostro aiuto. A questo punto ad ogni squadra viene assegnato uno dei 3 casi presenti e si inzia a visionare la scena del crimine, segnando tutti i possibili dettagli utili poi nel proseguimento del gioco.

Chi è il colpevole? Si diventa investigatori in questa divertente attrazione.

Successivamente, si passano i vari stage: l’analisi del DNA, della sim del cellulare, della larva di mosca, delle sostanze rinvenute accanto al corpo, fino ad arrivare a consultare il responso medico dell’autopsia. Per concludere il gioco, ognuno ha a disposizione un pc con una decina di domande: se le risposte sono nel comlpesso giuste e abbiamo trovato l’assassino e il movente si viene nominati “Agenti C.S.I. di I livello”.

The Strip

Ovvero, l’immagine perfetta e ideale di questa città, che lo scrittore Aldo Nove definisce: “la sintesi commerciale delle icone pop dell’architettura e dell’immaginario che questa trasforma in luoghi da frequentare, da “assaggiare” (e non da vivere) nelle sue forme differenti, a zig zag nel tempo e nello spazio, tra il lago di Como e le Piramidi, tra l’iperbole dell’ultramoderno dell’Aria Sky Hotel e The Venetian, con il suo finto Canal grande e la sua perfetta venezianità di plastica”.

Il Canal Grande con tanto di gondola al The Venetian (photo @Francesca Pierpaoli)

Ecco, camminare sulla Strip è già di per sé essenza, esperienza, emozione. Dalle grandi auto, le infinite limousine dai vetri oscurati, che ci fanno intuire chissà quali mondi nascosti, alla successione di hotel, negozi, shopping mall, insegne, luci e colori: tutto crea stupore e colpisce i sensi e l’immaginario.

La Torre Eiffel svetta luminosa sulla Strip.

Da non perdere lo spettacolo delle fontane danzanti dell’hotel Bellagio, la visita al hotel Paris e alla relativa Tour Eiffel e un salto anche alle Piramidi e alla Fontana di Trevi, ricostruita al Caesar’s Palace.

Stratosphere Tower

È uno dei simboli di Las Vegas, un hotel casino immenso e spettacolare. La sua famosa torre alta circa 350 m è anche la più alta torre panoramica di tutti gli USA e offre un panorama unico della città di Las Vegas.

La Stratosphere Tower, la torre più alta degli USA (photo @Francesca Pierpaoli)

Se salite in cima alla torre potete anche provare alcune attrazioni estreme, come la free fall tower chiamata Big Shot[ e una “giostra” detta Insanity che fa roteare velocemente i suoi passeggeri tenendoli sospesi nel vuoto. Adrenalina a go-go ed emozioni forti.

FARE SHOPPING

Kalifano

Entrare in questo negozio lascia sempre stupefatti, per la varietà e l’originalità dei prodotti. Da 12 generazioni (ovvero dal 1912) la famiglia di Alexander Kalifano importa e vende collezioni di gemme, oggetti per la casa, gioielli e sculture in metallo riciclato di grande pregio.

Sculture in metallo riciclato di Kalifano.

A noi sono piaciuti molto i mappamondi fatti con pietre dure e le sculture giganti di bisonti, transformers e storm trooper di Star Wars realizzati con pezzi di metallo, davvero impressionanti! Se siete in cerca di un regalo insolito, è un indirizzo sicuramente da segnare. I punti vendita sono all’interno del Venetian e del Caesar’s Palace.

Faboulos Antiquites

Amate il rock e il cinema? Allora questo negozio è ciò che fa per voi. Potete trovare memorabilia come i poster autografati in originale di film celebri quali Il Padrino, Rocky, le orecchie di Spock di Star Trek o la firma di Groucho Marx.

Tanti oggetti antichi autografati in esclusiva.

Non mancano reperti unici di musica, come la replica della patente di Elvis Presley, da conservare nel portafoglio, o vecchi album dei Beatles, dei Rolling Stones e molte altre rockstar, tutti con autografo originale.

Nectar USA

Dall’esterno sembra una pasticceria, in realtà vendono saponi, creme e prodotti per il corpo. Il brand è giovane e 100% Made in Usa, e utilizza solo prodotti cruelty free.

Esfolianti per il corpo naturali (photo @Francesca Pierpaoli)

Infatti tutte le formulazioni sono vegetarian-friendly senza parabeni, sulfiti, oli minerali, triclosano, paraffina o vaselina e non sono testati sugli animali.

Sembrano muffin, invece sono saponi (photo @Francesca Pierpaoli)

Gli esfolianti per il corpo, i bagni schiuma e le creme idratanti detergono e purificano la pelle in modo naturale, regalando una deliziosa sensazione di morbidezza. Noi abbiamo provato un body scrub ai frutti di bosco, con esfolianti naturali che ci ha lasciato la pelle setosa e molto profumata.

DOVE MANGIARE

Sushi Roku

Situato al terzo piano del Forum Shops di Las Vegas e interamente rinnovato nel 2015, è un vero tempio della cucina Asian fusion. L’atmosfera è elegante e raffinata, con gradevole vista sulla Strip. La cucina mescola in modo sapiente i classici ingredienti del sushi (tonno, granchio, polpo, ecc.) con specialità provenienti da varie parti del mondo, creando accostamenti sorprendenti e vivaci.

Ambiente trendy e sofisticato, con vista sulla Strip.

Tra gli antipasti ci hanno conquistato le chips di cavoletti di Bruxelles con olio tartufato, una vera delizia fragrante, la tempura vegetale leggerissima e l’avocado “Hanabi”, servito con riso croccante e Parmigiano Reggiano – un bell’esempio di contaminazione tra sapori. Corposi e squisiti gli asparagi rivestiti di un leggeto strato di rib-eye, delizioso il pollo fritto giapponese “Tatsuta-Age”, con olio di coriandolo a solleticare il palato. Disponibile anche un menu senza glutine che non lascia indifferenti.

Flour & Barley – Brick Oven Pizza

nel cortile The Linq Promenade

3535 Las Vegas Blvd South

Per una pausa da hamburger e patatine, consigliamo una sosta in questo locale. L’ambiente luminoso e accogliente invita subito al relax. La pizza viene fatta con pomodori San Marzano e mozzarelle importati dall’Italia, risultando molto saporita e anche l’impasto è croccante e leggero al punto giusto.

Ambienti colorati e tanti tipi di birra.

Se cercate sapori “familiari” prendete la pizza Margherita, con olio d’oliva e basilico fresco: è davvero deliziosa. Le altre versioni sono più “creative” per soddisfare la clientela americana, ma sempre ottime. Oltre alla pizza, altri piatti di suggestione italiana sono la caprese, o i bucatini alla bolognese, che convivono felicemente al fianco di piatti tipicamente americani, come le alette di pollo o il pane aromatizzato con aglio e formaggio.

Hard Rock Cafe

Ovunque – o quasi – si vada nel mondo, una tappa all’Hard Rock è d’obbligo, per comprare le magliette da collezionare. Da 40 anni questo è il tempio della cucina americana nel mondo, col menu che resta quasi invariato da Roma a New York, da Seoul a San Francisco. Una formula vincente, con influenze della cucina del Tennessee, in omaggio alle radici “sudiste” di uno dei fondatori, Isaac Tigrett.

Hard Rock Cafè, tempio della musica e dell’American food.

Consigliamo di cominciare con il Jumbo Combo, un sontuoso antipasto da condividere che è anche un bell’esempio di varietà: c’è la bruschetta italiana al pomodoro, le alette di pollo e gli anelli di cipolla fritti e gli involtini del Sudest, con mais e fagioli. Potete poi proseguire con uno dei Legendary Burger, o gustare ottime bistecche e barbecue ribs, costolette affumicate in salsa barbecue. Il tutto, come da tradizione, mentre si ascolta buona musica rock ammirando le memorabilia di cantanti celebri che decorano le pareti.