M5s, è allarme rosso. I Cinquestelle rischiano di squagliarsi più rapidamente dell’IdV

M5s, è allarme rosso. I Cinquestelle rischiano di squagliarsi più rapidamente dell’IdV

24 Marzo 2019 0 Di Marino Marquardt

E’ allarme rosso dalle parti della Casaleggio Associati. Grazie ai plaudenti beoti del clic della piattaforma Rousseau – gli stessi beoti incapaci di urlare ai loro Capi “Ma che cazzo state facendo!” – e grazie all’analfabetismo politico Luigi Di Maio e di Davide Casaleggio, il M5s rischia di squagliarsi più rapidamente dell’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro.

Muore il sogno di milioni di elettori e con esso il futuro dei pentastellati

Corsi e ricorsi storici, anche nel dissolvimento del Partito dipietrista – allora come ora – vi fu la mano di Report, il programma televisivo non propenso a fare sconti ad alcuno…

E i silenzi e le eclissi di Beppe Grillo e di Alessandro Di Battista la dicono lunga sullo stato comatoso probabilmente irreversibile dei Cinquestelle.

Un suicidio politico figlio della presunzione tipica degli ignoranti chiamati a recitare ruoli per i quali palesemente non sono all’altezza, parti in commedia non consoni alle rispettive impreparazioni.

Muore il sogno che aveva spinto milioni di elettori a votare M5s e con esso muore il futuro dei Cinquestelle.

E’ veramente impresa improba provare ad immaginare come la Ditta Di Maio & Casaleggio possa recuperare credibilità e consensi dopo le oscene genuflessioni a Matteo Salvini e alla sua rozzezza intellettuale.

Detto ciò sul caso Roma mi tocca spezzare una lancia a favore del Movimento.

Le responsabilità personali di Marcello De Vito non possono ricadere sull’intero Movimento. E quanti provano a fare questo gioco sporco fanno sciacallaggio allo stato puro.

Le responsabilità del M5s sono ben altre. E sono politiche. Sono quelle che si sono tradotte nel voto contrario alla richiesta di autorizzazione a procedere contro Salvini. Attraverso questo atto hanno rinnegato se stessi. E oggi passino alla cassa per pagare agli elettori la terza rata in Basilicata dopo quelle già pagate in Abruzzo e in Sardegna. Il cambialone sarà poi saldato a fine maggio, in occasione delle Europee…

24/03/2019   h.10.20