Mala tempora per i Duri e Puri. Seppure da scale diverse, su Salvini e Trump piovono guai

Mala tempora per i Duri e Puri. Seppure da scale diverse, su Salvini e Trump piovono guai

19 Dicembre 2019 0 Di Marino Marquardt

Matteo Salvini e Donald Trump. Mala tempora per i Duri e Puri. Seppure su scala ridotta, il Capo Religioso e Politico della Lega è accomunato in materia di Guai giudiziari col Rozzo Capo della Casa Bianca, Donald Trump. Due Figure che usano la sconfinata arroganza come Faro e Cifra delle rispettive Azioni Politiche

A mettere nei guai Salvini la inumana e sconsiderata guerra ai Migranti e alle Ong in nome della Difesa dei Sacri Italici Confini, quasi che un pugno di Disperati potesse mettere a rischio la Sicurezza del Paese; a mettere nei guai Trump l’accusa per abuso di potere per aver pressato il leader ucraino Volodimir Zelenskj affinché aprisse un’inchiesta su Joe Biden, in cambio di 391 milioni di dollari in aiuti militari e per avere usato il proprio Potere per evere intralciato l’inchiesta in merito.

A Trump è arrivato il soccorso e la solidarietà di Vladimir Putin, il Capo Russo con il quale da tempo il Presidente Usa intrattiene non troppo decifrabili rapporti. Alleati nella spartizione del mondo contro il Terzo Incomodo, la Cina e contro la meno temibile UE, i Due in pubblico a fasi alterne si attarraggono o si respingono a seconda di ciò che consigli il Copione Mondialista.

“Accuse inventate e il Senato (dove i  Repubblicani hanno la maggioranza ndr) le respingerà”, sentenzia l’amico Vladimir…

Una storia comunque tutta ancora da scrivere.

Detto ciò, Trump fa il suo ingresso nei libri di Storia come il terzo presidente americano finito sotto impeachment  dopo Andrew Johnson nel 1868 e Bill Clinton nel 1998 (Richard Nixon si dimise nel 1974 prima del voto).

19/12/2019  h.13.00