Mali, precipitano due elicotteri: muoiono 13 militari francesi

Mali, precipitano due elicotteri: muoiono 13 militari francesi

26 Novembre 2019 0 Di Luca Tatarelli

Di Valeria Fraquelli

Parigi. I francesi sono in lutto.

Tredici militari francesi a bordo di due elicotteri hanno perso la vita in Mali, impiegati nell’Operazione Barkhane, forse perché i velivoli hanno avuto una collisione mentre erano in volo.

Il Presidente francese Emmanuel Macron ha “elogiato il coraggio dei militari francesi impegnati nel Sahel e la loro determinazione a proseguire la loro missione”.

Un’operazione antiterrorismo in Mali

Ha espresso le sue condoglianze alle famiglie dei Caduti.

La tragedia avvenuta nel Paese africano, con uomini e mezzi impegnati nella missione Barkhane, testimonia come siamo davanti ad una missione molto difficile e a volte pericolosa.

Una missione che vede l’impegno della Francia contro il terrorismo, grazie anche all’ausilio dei militari maliani.

Il Ministro della Difesa francese Florence Parly ha fatto immediatamente aprire una inchiesta per capire cosa non abbia funzionato.

Il ministro della Difesa francese, Florence Parly

Il ministro ha detto che si recherà prossimamente a Gao, in compagnia del capo di Stato maggiore delle Forze Armate François Lecointre, per rendere omaggio alle vittime.

Inoltre, Florence Parly ha precisato che una cerimonia si terrà nei prossimi giorni alle Invalides, a Parigi.

Un imaggio con un minuto di silenzio sono stati osservati, oggi, dai deputati all’Assemblea nazionale.

“Da diversi giorni, i commando paracadutisti della forza Barkhane seguivano i terroristi tra Gao e Menaka (…). Ieri, a 20 chilometri di distanza, si inizia la battaglia a terra. È buio pesto. Il commando a terra chiede supporto aereo. L’oscurità è totale, il che complica l’operazione”.

Cosi i responsabili della missione Barkhane raccontano ai giornalisti.

Militari francesi in azione in Mali

Per le truppe francesi questo è il più grande lutto dal 1983, ancora più spaventoso perchè coinvolge la missione Barkhane, coinvolge un’area di importanza strategica per la Francia come il Sahel che non può essere lasciata sola, soprattutto in questo momento.

Lo Stato Maggiore delle Forze Armate francesi spiega che “con ogni probabilità, un avvicinamento tra i due aeromobili che operano a altitudini molto basse sarebbe all’origine dell’incidente. Partecipavano ad un’operazione di sostegno ai commando della forza Barkhane che erano in contatto con gruppi armati terroristi”.

Il comunicato del Generale François Lecointre aggiunge che i soldati erano impegnati a terra da qualche giorno e che i commandos stavano seguendo un gruppo di terroristi, scoperti qualche ora prima, su pick-up e moto.

Molto rapidamente, sono i soldati sul terreno sono stati rinforzati da elicotteri e da una pattuglia di Mirage 2000.

Questa tragedia non ci fermerà, dicono le Forze Armate francesi, perché l’impegno e la dedizione che ogni singolo giorno vengono dedicati alla lotta ai terroristi, all’aiuto alla popolazione e al soccorso di civili e militari non finirà oggi, andrà avanti e si intensificherà fino a quando l’area sarà in sicurezza.

I sei ufficiali, sei sottufficiali e un caporale con il loro sacrificio fanno vedere bene quanto l’area del Sahel sia estremamente critica ma anche estremamente strategica contro il terrorismo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

L’articolo Mali, precipitano due elicotteri: muoiono 13 militari francesi proviene da Report Difesa.

26 Novembre 2019 | 16:48


Articolo della redazione di https://www.reportdifesa.it/i-francesi-in-lutto/