Giù la maschera, Matteuccio: alla fine è venuto fuori il solito provincialotto

Giù la maschera, Matteuccio: alla fine è venuto fuori il solito provincialotto

13 Marzo 2017 0 Di Marino Marquardt

Alla conclusione dell’Assemblea del Pd Matteo Renzi ripropone il solito sciocchezzaio che tanto è piaciuto alla genuflessa platea. 

Giù la maschera, Matteuccio

Alla fine il patrimonio genetico e il non rimosso infantilismo da ex Capo Scout hanno tradito Matteuccio. Ed è venuto fuori il provincialotto di sempre, un po’ meschino, un po’ ignorante e un po’ ipocrita che il Paese aveva conosciuto nei suoi devastanti Mille Giorni di permanenza a Palazzo Chigi.

Tra le perle del suo sciocchezziaio conclusivo più apprezzate dalla genuflessa platea eccone alcune: “Macchiette quelli che cantano Bandiera rossa”; “Non possiamo fare alleanze con chi non rispetta la legalità”, parole riferite al sindaco di Napoli de Magistris; “Solidarietà a Virginia Raggi”, il viscido e ipocrita appello; “Vicinanza con Sergio Marchionne”, quello che sottraendolo agli italiani porta il lavoro all’Estero.

E poi il trionfo di aria fritta. Sentitelo: “Rivendichiamo il futuro, diciamo agli italiani che lo spazio per il cambiamento è qui e ora. Ma che al tempo stesso non c’è il noi senza l’io”.

Che accidenti avrà mai voluto dire? Mah!

Di certo se questo è uno di sinistra, la mia gattina è una tigre…

Merita una citazione il prone ministro Diego Delrio: rapito da delirio di ammirazione per il Capo esclama “E’ il nostro Maradona!”.

Veramente difficile cadere più in basso in materia di lecchinaggio. Ma ci può essere una spiegazione allo slancio. Il ministro che non sorride mai e che è lo specchio della tristezza probabilmente puntava a farsi perdonare il fuori onda “neppure una telefonata…” intercettato prima della scissione.

Silenzio su Consip, Babbo, Amici & Affari.

Nota a margine: nella giornata del rilancio dello story telling della provincia toscana il Babbo e la Mamma erano in missione a Medjougorie. Per i credenti un eventuale aiuto dal Cielo fa sempre bene…