Migranti, sbarchi a gogo. Il Truce tace. Che succede? Campagna elettorale finita o grane in arrivo?

Migranti, sbarchi a gogo. Il Truce tace. Che succede? Campagna elettorale finita o grane in arrivo?

10 Giugno 2019 0 Di Marino Marquardt

Nessuno che gli chieda spiegazione dei suoi silenzi. E Lui, Matteo Salvini, finge di non vedere cosa sta accadendo nei porti del Sud. E’ il mistero di questo inizio estate. I porti sono nuovamente aperti, ma dal Viminale si vergognano di confermare ciò. Un po’ per celia e un po’ per non morire, cantava Madama Butterfly…

Non ruggisce più Matteo Salvini di fronte agli arrivi dei disperati

Non ruggisce più il Signor Ministro, soltanto un ricordo gli strepiti preelettorali. Che succede?  Campagna elettorale archiviata, nuove grane giudiziarie in arrivo dopo il caso Diciotti o più semplicemente i contrabbandieri di uomini hanno escogitato il sistema per fare fesso il Truce vicepremier nonché Ministro a Capo religioso della Lega? Mah! Chi vivrà vedrà.

Intanto, passando alla cronaca, trentotto migranti su una piccola barca di legno, forse portati fino a poche miglia da Lampedusa da una imbarcazione più grande hanno toccato il suolo italiano. Ancora uno sbarco sull’isola delle Pelagie, come ieri, come due giorni fa. Ma questa volta la piccola imbarcazione arriva direttamente dalla Libia: a bordo 20 uomini, 17 donne e una bambina. Alcuni di loro disidratati per la lunga permanenza in mare. Costa d’Avorio, Guinea e Tunisia le nazionalità dei migranti.

Il barchino è stato intercettato da un gommone della guardia costiera di Lampedusa a poche miglia dall’isola, ormai in acque italiane. E dunque, anche questa volta, la Guardia costiera non ha potuto fare altro che prendere a bordo i migranti e portarli a terra trainando la piccola imbarcazione. Perchè – come dice ormai da mesi il sindaco Totò Martello – a Lampedusa il porto non è mai stato chiuso e si continua tranquillamente ad arrivare. Piccoli sbarchi autonomi che, con l’arrivo dell’estate, sono destinati ad aumentare.

Porti aperti, dunque, ad insaputa del Ministro che di sé propone l’ultima versione, quella di Benefattore della Gente Italiaca. “Io sto qui (al Governo ndr) per aiutare gli italiani”, dice. Chissà se certe battute gli sgorgano spontanee e le pensa di notte…

10/06/2019   h.07.15