Milik, Insigne e Verdi allontanano la crisi. Napoli-Samp finisce 3 a 0

Milik, Insigne e Verdi allontanano la crisi. Napoli-Samp finisce 3 a 0

02 Febbraio 2019 0 Di Marino Marquardt

Finisce 3 a 0 con sigilli del tandem d’attacco e dell’appena entrato in campo Verdi. Due gol in due minuti, occorrono venticinque minuti al Napoli per mettere al sicuro il risultato contro una modesta Sampdoria e per allontanare lo spettro di una crisi. E’ un successo che restituisce il sorriso all’ ambiente e fiducia alla squadra in vista dell’avventura in Europa League che inizierà il 14 di questo mese.

Due gol in due minuti. Ecco il ricostituente che tonifica gli azzurri

Un successo che blinda ulteriormente l’ininfluente secondo posto e la qualificazione Champions per la prossima stagione.

Anche contro la Sampdoria nel Napoli è confermata la girandola continua di uomini e ruoli.

Tornano Hysaj e Hamsik, le due pedine inamovibili nella squadra che fu di Maurizio Sarri; in attacco resta fuori Mertens e Ancelotti ripropone il tandem Insigne-Milik; in difesa  marca visita Albiol. E torna Mario Rui a tempo pieno

Inizialmente quelli che espone Carlo Ancelotti sembrano i pezzi ormai svalutati della bancarella voluta dall’inizio della stagione da ADL.

Fino al gol di Milik il Napoli appare infatti disposto in campo alla sanfasò e disordinato, le pedine azzurre soltanto in pochissime occasioni riescono a regalare qualche emozione ai semideserti spalti del San Paolo.

Niente spettacolo da parte del Napoli, fino al primo gol è più ordinata la manovra della dimessa Sampdoria.

Poi la svolta, la scena cambia, il doppio vantaggio galvanizza gli azzurri che ritrovano il gusto del gioco. Su tutti spiccano l’intraprendenza di Insigne e le proiezioni offensive di Kuolibaly..

La pratica – come accennato – la sbrigano a metà del primo tempo in due minuti prima Milik su passaggio cronometrico di Callejion e poi Insigne con una mezza girata sotto porta.

Cambia il risultato, spariscono i blucerchiati. Il Napoli cresce, si moltiplicano le occasioni da gol. E’ già tanto per una squadra che ultimamente era apparsa demotivata e distratta. Ciliegina sulla torta il gol dal dischetto di Verdi, appena entrato in campo. Un rigore che gli spalti invocavano che fosse calciato da Koulibaly. Vano il coro “Kalidou, Kalidou…”, Ancelotti non si commuove.

Hamsik pronto a volare in Cina. Contro la Samp ultima partita in maglia azzurra?

Un successo oscurato dall’ombra di un probabile addio. Marek Hamsik – riferiscono gli spifferi dell’ultim’ora – sarebbe prossimo a volare in Cina, contro la Samp potrebbe essere stata l’ultima partita in maglia azzuirra di “Marechiaro”, il capitano che aveva da tempo fatto breccia nel cuore dei tifosi

Detto ciò, tutto sommato un buon allenamento in vista del match col Zurigo valevole per l’Europa League, ultimo traguardo della stagione.

02/02/2019  h.19.45