Milik meglio del Pipita! La Juve va, Roma e Inter deludono

Milik meglio del Pipita! La Juve va, Roma e Inter deludono

29 Agosto 2016 0 Di Marco Martone

Seconda giornata del csmpionato, vincono Juve e Napoli. Roma e Inter restano al palo.

Milik meglio del Pipita! La Juve va, Roma e Inter deludono

Kedhira trascina la Juve, Milik fa dimenticare Higuain con una splendida doppietta, Roma e Inter restano al palo, mentre la Liguria canta con le vittorie di Genoa e Sampdoria, su Crotone e Atalanta.

Sono questi i fotogrammi più importanti della seconda giornata di campionato, che chiude il “calcio d’agosto” e va in ferie per quindici giorni, lasciando spazio alla nuova Nazionale di Giampiero Ventura.

Il fine settimana ha riservato emozioni e sorprese, a cominciare dalla scoppiettante vittoria del Napoli al San Paolo.

La squadra di Sarri, che attende di sapere se il sogno Cavani potrà concretizzarsi nelle prossime ore di mercato, ha battuto il Milan al termine di una partita spettacolare e ricca di colpi di scena.

Il proscenio della serata è stato tutto per Milik, l’attaccante polacco chiamato al non facile compito di sostituire il Pipita nel cuore dei sostenitori azzurri.

E’ stato lui, assieme a Mertens e Callejon, a trascinare il Napoli al successo, costringendo i rossoneri alla prima sconfitta della stagione.

Per Montella buone indicazioni, ma anche qualche problema da risolvere in difesa (6 gol subiti in due gare) e nei nervi dei giocatori, alla terza espulsione in due giornate.

In precedenza la Juventus aveva regolato la Lazio all’Olimpico, con un gol del suo centrocampista di maggiore qualità.

Le sorprese sono arrivate dalle partite della domenica, con i pareggi di Inter e Roma, rispettivamente contro Palermo, al Meazza e Cagliari, in trasferta.

Ai giallorossi non è bastato il terzo rigore in due giornate per avere ragione degli isolani e dell’ex Borriello, spesso a segno contro la sua vecchia squadra.

L’Inter continua ad essere un cantiere aperto, tra nuovi roboanti acquisti e un allenatore, de Boer, che ancora non è riuscito a dare una vera identità al gruppo.

Il pareggio con il Palermo, acciuffato nella ripresa da Icardi, dopo il vantaggio dei siciliani, è un nuovo campanello d’allarme dopo il ko alla prima giornata contro il Chievo.

In testa alla classifica, assieme alle genovesi e ai bianconeri, c’è anche il Sassuolo, partito a razzo, anche per gli impegni di Europa League e vittorioso in casa contro il Pescara.

Vincono anche Fiorentina (1-0 sul Chievo) e Udinese (2-0 sull’Empoli).

Addirittura un trionfo per il Torino, che trascinato da Belotti, autore di tre gol, sommerge di reti il Bologna con un secco 5-1.

Adesso tutta l’attenzione si sposta sulle ultime ore di calciomercato, che chiude il 31 agosto alle 23.00. Poi ci sarà spazio per la Nazionale.