Mondiali di sci: De Aliprandini è argento nello slalom gigante

Mondiali di sci: De Aliprandini è argento nello slalom gigante

19 Febbraio 2021 0 Di Tommaso Corno

Un risultato splendido ed inatteso: nello slalom gigante dei Mondiali di sci di Cortina l’azzurro Luca De Aliprandini ha conquistato il secondo posto con una gara pressoché impeccabile.

Ai Mondiali di sci è argento per De Aliprandini

Cortina 2021 Campionati mondiali di Sci alpino. Cortina d'Ampezzo 1/02/2021 Luca De Aliprandini (Italia) © Copyright /Michela Andreola.

Cortina 2021 Campionati mondiali di Sci alpino. Cortina d’Ampezzo 1/02/2021 Luca De Aliprandini (Italia) © Copyright /Michela Andreola.

Una giornata di lacrime sui “Labirinti” di Cortina d’Ampezzo, dove si è svolta oggi la prova di slalom gigante dei Mondiali di sci alpino. Lacrime di gioia, che il nostro Luca De Aliprandini non poteva (e non doveva) trattenere. Al suo collo c’è una medaglia d’argento tanto importante quanto inaspettata, frutto di una prova splendida e di tantissima grinta.

Fin dalla prima manche, De Aliprandini si è messo in mostra correndo tanti rischi ma riuscendo sempre a tenere un controllo perfetto degli sci. Una discesa che gli è valsa il secondo posto nella classifica provvisoria, dietro ad un Alexis Pinturault che, su un ghiaccio che ha messo in difficoltà quasi tutti i primi 10 atleti in gara, è riuscito a bilanciare aggressività e precisione in maniera impeccabile, portandolo a quaranta centesimi di vantaggio sull’azzurro.

La seconda manche di De Aliprandini ce la descrive Paolo De Chiesa, campione della mitica “valanga azzurra”, che parla di una discesa nella quale Luca si è preso dei grandi rischi, come l’intraversata alla quarta porta che il trentino ha saputo controllare benissimo. Un errore che è costato tempo e velocità, ma che lascia anche comprendere quanto quella medaglia fosse veramente desiderata.

“Quell’intraversata è stata un gesto di attacco ci racconta De Chiesa, aggiungendo che “Luca ha dato il massimo per raggiungere il podio. La vittoria, in quel momento, era praticamente impossibile”.

Vince Faivre, il favorito Pinturault fuori nella seconda manche

Cortina 2021 Campionati mondiali di Sci alpino. Cortina d'Ampezzo 19/02/2021, Slalom gigante maschile - Alexis Pinturault (Francia) Photo: Pentaphoto Gabriele Facciotti.

Cortina 2021 Campionati mondiali di Sci alpino. Cortina d’Ampezzo 19/02/2021, Slalom gigante maschile – Alexis Pinturault (Francia) Photo: Pentaphoto Gabriele Facciotti.

Impossibile, perché davanti c’era un certo Alexis Pinturault che fino a quel momento è stato dominatore della pista. Ma anche i migliori sbagliano, e così è stato. Sul muro iniziale, che ha messo in difficoltà moltissimi atleti, il francese è scivolato dopo essersi inclinato eccessivamente, finendo fuori dal tracciato e non portando a termine la gara.

“L’inclinazione è solo una conseguenza”, ci spiega ancora De Chiesa. Pinturault ha caricato molto lo sci sinistro sulla curva verso destra per riuscire a chiuderla, e questo ha generato un ‘effetto fionda’ che lo ha mandato lungo sulla porta successiva”.

Un errore che hanno commesso in molti, sintomo di un tracciato veramente complicato ma altrettanto stupendo.

A trionfare è Mathieu Faivre, che nel momento in cui realizza di aver vinto abbraccia De Aliprandini sul parterre d’arrivo. Una prova di grande continuità da parte del francese, che ha segnato il miglior tempo cumulativo in ogni settore di gara. Tecnica, grinta e concentrazione sono state le sue armi vincenti, e lo hanno condotto ad una vittoria meritatissima.

“Sono felice per la medaglia nel parallelo di martedì,” ha dichiarato lo sciatore transalpino in conferenza stampa, “ma ero qui per lo slalom gigante, e riuscire a vincere l’oro è una sensazione surreale”.

Completa il podio Marco Schwarz, che è riuscito a portare a termine una seconda manche fantastica, mettendo a segno il secondo tempo. Il distacco fra l’austriaco e De Aliprandini al traguardo è di ventiquattro centesimi, ma Schwarz è riuscito a recuperarne ben novantadue sull’azzurro nella seconda manche. Altro motivo di orgoglio per il nostro portacolori, che ha affrontato la discesa al meglio nonostante la consapevolezza che Schwarz fosse sceso molto forte.

Salgono così a due le medaglie italiane in questi mondiali. Domani sarà la volta dello slalom femminile sulla pista Druscié, nel quale l’Italia non ha grandi aspettative. Lo spettacolo, però, non mancherà, con Mikaela Shiffrin e Petra Vlhova pronte a sfidarsi per il titolo. Una sfida fra la vecchia e la nuova guardia, dove “Her Majesty” sarà chiamata a confermare le grandissime prestazioni dell’ultima settimana.