Monreale, poche ore di libertà per una tigre bianca

Monreale, poche ore di libertà per una tigre bianca

28 Gennaio 2017 0 Di Redazione In24

Poche ore di libertà questa mattina a Monreale, vicino Palermo, dove una tigre bianca del Bengala è fuggita dal Circo di Svezia e si è aggirata sulla statale finché è stata catturata in un negozio di ceramiche.

La tigre bianca fugge dal circo

Qualche ora di libertà ed una passeggiata in strada per una rarissima tigre bianca del Bengala che questa mattina a Monreale è scappata dal Circo di Svezia e se n’è andata a spasso in strada finché è stata catturata in un negozio di ceramiche.

La tigre bianca del Bengala è una delle attrazioni del Circo di Svezia, che da alcuni giorni si è fermato a Monreale. Non è chiaro se lo splendido felino possa aver approfittato di una distrazione degli inservienti, di un passaggio di fortuna, fatto sta che è scappata dal circo e se n’è andata a zonzo per le strade della zona.

Tra l’altro, è andata a gettare scompiglio tra gli automobilisti in transito sulla Statale e sulla circonvallazione, dove è stata anche ripresa in alcuni video pubblicati dal sito Filodiretto Monreale.

Sulle tracce della tigre bianca si sono lanciati sia i domatori e gli addetti del circo, sia le forze dell’Ordine, allertate dai passanti e che hanno fatto intervenire anche gli agenti della Forestale.

Pian piano la rete degli inseguitori è stata fatta convergere intorno al felino, che intanto, spinta o spaventata dagli automobilisti, è entrata nel cortile di un negozio di ceramiche in via , dove è stata bloccata chiudendo i cancelli dell’esercizio commerciale.

Più complicata si è rivelata la cattura della bellissima tigre bianca, perché i veterinari e i militari della Forestale hanno avuto paura che una eventuale iniezione di sedativo sparata con il fucile avrebbe potuto provocarle danni alla salute del felino.

Per questo, i domatori del circo hanno preferito utilizzare una gabbia allestita sul posto, in cui sono riusciti a spingere la tigre bianca. Nessun danno a persone o cose, dunque, ma solo curiosità e un po’ di scalpore nel bilancio della mattinata di fuga della tigre bianca, che ora è stata riportata al sicuro nel circo.