Mourinho “Strada Roma ambiziosa ma fatta di curve”

Mourinho “Strada Roma ambiziosa ma fatta di curve”

22 Settembre 2021 Off Di italpress

ROMA (ITALPRESS) – “Trasformare la tristezza in motivazione”, perchè “la nostra stagione non sarà un’autostrada”. Usa immagini suggestive Josè Mourinho che chiede equilibrio ma punta subito ai tre punti nel turno infrasettimanale che vedrà la sua Roma di scena all’Olimpico contro l’Udinese. Dopo il passo falso contro l’Hellas Verona, la Roma vuole ripartire: “Abbiamo perso una partita e non abbiamo giocato bene. Non ho condiviso l’euforia delle prime giornate e non condivido ora la depressione”, afferma il portoghese che lancia un messaggio alla piazza: “Lasciateci tranquilli nei momenti buoni e in quelli cattivi – ha detto nella conferenza stampa della vigilia – Vogliamo vincere la prossima partita, dobbiamo trasformare la tristezza in motivazione e non in depressione. Facciamo la nostra strada che è ambiziosa ma che poggia le basi nella tranquillità”. Ora c’è l’Udinese reduce dalla sconfitta contro il Napoli per 4-0. Uno “schiaffo sul piano del risultato più che del gioco”, dice Mourinho che giudica i friulani di Gotti come “una squadra che sa difendere in modo solido e sa far male in attacco, sarà difficile da affrontare”.
A pochi giorni dal derby, Vina sarà indisponibile per l’Udinese e il tecnico sembra intenzionato a lanciare per la terza volta consecutiva il giovane Calafiori: “Riccardo è valido per noi ma forse non lo è per le cinque squadre più forti perchè ha 19 anni e poca esperienza. Contro il Verona ha giocato bene ma dai miei terzini mi aspetto qualcosa in più”. Non ci saranno cambi invece a centrocampo dove Villar e Diawara continuano a non convincere Mourinho: “Cristante e Veretout giocheranno dal 1′. Ci sono delle squadre che possono permettersi di fare rotazioni, mentre per noi è più difficile in alcune zone del campo”. Dovrebbe però esserci un mini turn over. Possibile turno di riposo per Zaniolo con Carles Perez che si allena bene e punta ad una maglia per mettersi in evidenza. L’allenatore ha fiducia ma è anche consapevole delle difficoltà: “La nostra stagione è una strada fatta di curve, bisogna guidare con concentrazione, visione e tranquillità. Non è un’autostrada”.
(ITALPRESS).