Home Sport Calcio Napoli, “‘0 presepio” non piace. E se Meret è eroe contro la...

Napoli, “‘0 presepio” non piace. E se Meret è eroe contro la Spal qualcosa non torna…

52
0
Napoli Dimaro Ancelotti De Laurentis
Napoli, il presidente De Laurentis e il tecnico Carlo Ancelotti in conferenza stampa (Ph. SSCN)

Dopo gli ultimi affanni messi in vetrina dal Napoli contro un’altra cosiddetta “provinciale” sarebbe proprio il caso di dire “O presepio nun me piace”. Eppure Carlo Ancelotti usa gli stessi “pastori” del presepio delle ultime tre stagioni con l’aggiunta di altri pregevoli pezzi. Ma, nonostante ciò, non piace più il presepio che con gli stessi pastori sotto la guida di Maurizio Sarri piaceva tanto. Qualcosa non torna.

Sbiadiscono gli insegnamenti di Sarri e i violini dei tre Nanetti non incantano più

Qualcosa non torna quando unanimemente il giovane portiere azzurro – Meret – è indicato meritatamente come l’eroe della partita del Napoli contro la quintultima Spal.

Qualcosa non torna quando recentemente diventa improbo trovare la via del gol per giocatori abituati a vendemmiarne. Forse dventa difficile trovare il gol perché gli insegnamenti del vecchio Maestro vanno sbiadendo…

Accade quando le eleganti sinfonie dei violini dei tre Nanetti sono soffocate dai rumori delle grancasse di poco affiatate bande musicali di paese, accade quando gli attaccanti bisquit dalle sfumature canoviane sono invitati a muoversi alla rinfusa senza seguire ordinati schemi e geometrie.

Un Napoli brutto sul piano del gioco finora scampato ai fulmini della critica soltanto grazie alle micragnose vittorie recentemente ottenute e grazie al cattivo stato di salute delle altre presunte concorrenti al secondo posto.

Un Napoli brutto che andrà a digerire il panettone mercoledì prossimo a Milano, in casa Inter. Non sarà un impegno al cardiopalma. Grazie alla frenata dei nerazzurri contro il Chievo per ora il secondo posto in classifica degli azzurri è in cassaforte.

23/12/2018  h.08.40