Napoli al palo, Icardi trascina l’Inter al successo

Napoli al palo, Icardi trascina l’Inter al successo

29 Novembre 2016 0 Di Marco Martone

Distanze più corte in vetta, dopo la sconfitta della Juventus a Genova e le vittorie di quasi tutte le concorrenti al titolo. Icardi trascina l’Inter, in coda, crisi per tre.

Juventus sconfitta, campionato riaperto

Campionato riaperto! È questa la sentenza della quattordicesima giornata di campionato, passata alla storia con il capitombolo della Juventus a Genova (3-1 per i rossoblu) e le vittorie in serie di Milan (1-4 sul malcapitato Empoli), Roma (un sofferto 3-2 sul Pescara all’Olimpico), Lazio (0-1 a Palermo), Torino (2-1 in casa contro il Chievo) e Inter (4-2 alla Fiorentina). Vince ancora anche l’Atalanta (0-2 sul campo del Bologna) ed ora Gasperini è quarto in classifica assieme alla Lazio. Delle formazioni di testa si ferma solo il Napoli, costretto al pareggio casalingo dal Sassuolo (1-1).

 

Napoli fermo al palo

La squadra di Sarri, in vantaggio nel primo tempo con un bel gol di Insigne, non riesce a gestire il risultato, sbagliando a più riprese la rete del doppio vantaggio.

Nel finale la beffa, con la rete di Defrel che punisce una difesa troppo distratta e il palo clamoroso di Callejon che impedisce il nuovo sorpasso.

Un periodo decisamente negativo per Sarri, atteso adesso da un doppio confronto (InterBenfica) tra campionato e Champions League, dal quale, chissà, potrebbe anche dipendere il suo futuro sulla panchina azzurra.

Contro la squadra di Di Francesco, reduce da quattro sconfitte consecutive, prima della trasferta del San Paolo, ci sono stati molti errori, individuali e di squadra, sui quali sarà bene fare una profonda riflessione.

Alcune scelte di Sarri continuano a convincere poco. Che senso ha, per esempio, dare fiducia a Gabbiadini schierandolo titolare, per poi sostituirlo a metà della ripresa, sul risultato di 1-0, per tornare a quel “falso nove” che non ha prodotto granché nelle ultime gare.

Mertens, chiaramente in difficoltà in un ruolo che non sente suo, è entrato con grinta e agonismo ma con poca lucidità, tanto da farsi ammonire quasi subito. Un giallo pesante che lo terrà fuori per squalifica dalla partita di venerdì contro l’Inter a Fuorigrotta.

Anche la rinuncia a Maksimovic, a vantaggio di un Chiriches non impeccabile, non si spiega, considerato il valore economico del giocatore e gli sforzi fatti dalla società per strapparlo al Torino.

Sulla questione Rog, invece, appare inutile anche dilungarsi. Resta un mistero.

 

Icardi trascina l’Inter al successo

Fa festa Pioli, invece, che si gode i gol di Icardi (doppietta) nel 4-2 con il quale l’Inter ha battuto una bella Fiorentina, in dieci per gran parte della gara.

Partita determinata, c’è da dirlo, anche da alcune decisioni dell’arbitro Damato, che non hanno convinto affatto il tecnico dei viola Paulo Sousa.

Nelle altre gare c’è il pareggio (1-1) tra Crotone e Sampdoria e la vittoria di misura (2-1) del Cagliari sull’Udinese. Nella parte bassa della graduatoria Pescara, Crotone e Palermo sembrano già avviate alla retrocessione.