Napoli, tre partite in sette giorni. E domani in campo all’ora canonica del ragù

Napoli, tre partite in sette giorni. E domani in campo all’ora canonica del ragù

24 Novembre 2018 0 Di Marino Marquardt

Napoli, tre partite in sette giorni. E domani in campo contro il Chievo all’ora canonica del ragù napoletano.

Sulla carta – combine permettendo – è una giornata agevole per le prime tre della classifica

Tre partite in sette giorni tra campionato e Champions. Considerando gli impegni, le prime della classe – Juventus, Napoli e Inter – saranno chiamate a gestire al meglio le rispettive energie.

Inizia oggi la “Nove giorni” che calamiterà l’interesse degli appassionati di calcio.

Da oggi a domenica della prossima settimana, tra campionato, Champions e Europa League – con due soli giorni di pausa lunedì e venerdì – nei quartieri alti della pedata si giocherà tutti i giorni, pomeriggio e sera, senza soluzione di continuità. Con ampia soddisfazione dei padroni del banco delle scommesse, ovviamente.

Per quanto riguarda la serie A, aprono le danze oggi Juve e Inter. La prima subito dopo il calar della sera, la seconda a stretto giro, a ora di cena. Ordinaria amministrazione – salvo inquietanti effetti-scommesse sempre in agguato – i 3 punti dovrebbero essere già assicurati ad entrambe.

Al Napoli toccherà domani all’ora del ragù. Nessun problema sulla carta anche per i partenopei tanto che domani sera la classifica non dovrebbe presentare sconvolgimenti per quanto riguarda i primi tre posti.

Napoli, contro il Chievo turn over in vista

Detto ciò, si accettano scommesse sulla formazione.

Napoli-Chievo guardando all’appuntamento casalingo di mercoledì – forse decisivo – con la Stella Rossa.

Il turn over è nell’aria… Si spera che risulti gradito alle legioni del tifo del San Paolo.

Tra i candidati alla maglia Rog, Milik e Malcuit. Molto comunque dipenderà dall’andamento dei primi 45 minuti di gioco. E’ del resto noto, quella del sorprendere è arte consumata di Carlo Ancelotti…

24/11/2018  h.11.15