Nave in difficoltà, Di Maio in gara con Salvini in materia di disumanità

Nave in difficoltà, Di Maio in gara con Salvini in materia di disumanità

24 Gennaio 2019 0 Di Marino Marquardt

Quando la filantropia cozza, si arresta e si piega di fronte ai calcoli di bottega… E’ accaduto anche al paladino dei poveri e dei deboli Luigi Di Maio, il suo sentimento di solidarietà si è fermato di fronte alla volontà del Socio di Governo.

La Sea Watch nella tempesta, il Capo Cinquestelle: “Vada in Francia!”

Imperdonabile e infelicissima uscita quella del Capo politico del M5s che oggi – in risposta alle difficoltà di navigazione a causa delle proibitive condizioni del mare comunicate dalla Sea Watch in rotta verso la Sicilia per evitare la tempesta con a bordo 47 migranti – ha commentato “Vadano in Francia”.

Ovvero allunghino la navigazione tra i marosi di almeno due giorni.

Una durezza – questa del Capo Cinquestelle – che fa il paio con quella del suo socio di Governo Matteo Salvini oggi destinatario di un provvedimento del Tribunale dei Ministri di Catania nel quale si chiede l’autorizzazione a procedere nei suoi confronti per il reato di sequestro di persona per il caso della nave Diciotti.

Fa sponda col Cofirmatario del contratto di Governo, Di Maio. E si aliena le simpatie di quanti da sinistra guardavano con simpatia al M5s.

Non è con l’arroganza e con la sgradevolezza dei toni e delle parole che si diventa statisti. La fine di Matteo Renzi evidentemente non ha insegnato niente al vicepremier pentastellato…

Il popolo a cui fanno riferimento i due Soci di Governo ha radici cristiane ed è aperto all’accoglienza

Sulla disumanità in materia di migranti Di Maio e Salvini possono farsi molto male.  La disumanità non appartiene a quel Popolo che i Due millantano di rappresentare attraverso il Governo.

E’ un popolo dalle radici imbevute degli insegnamenti del Cristianesimo sociale e perciò aperto all’accoglienza quello a cui fanno riferimento i Due Compari.

Salvini – il leaderr leghista che in campagna elettorale va girando col rosario e col Vangelo tra le mani – evidentemente non lo sa. Come non lo sa Di Maio, il devoto baciatore dell’ampolla di San Gennaro nell’occasione utile paggio del Socio.

Roba da far cadere le braccia…

24/01/2019  h17.55