Home Sport Calcio Nel segno di Davide. Un velo di malinconia sul campionato che ricorda...

Nel segno di Davide. Un velo di malinconia sul campionato che ricorda Astori

46
0

In tutti gli stadi il minuto di silenzio in memoria del capitano della Fiorentina. Il Napoli si ferma a Milano con l’Inter e la Juventus battendo l’Udinese balza al primo posto.

Non era una domenica come le altre, non c’era in nessun campo la spensieratezza e la voglia di vivere, con la consueta leggerezza e passione le giocate dei calciatori, amici ed avversari. Il campionato, questa volta, ha vissuto una giornata velata di malinconia e dal ricordo di Davide Astori, morto nel sonno domenica scorsa e giustamente celebrato su tutti i campi con un minuto di silenzio, solo in qualche caso rotto dai soliti dementi, con cori ostili e razzisti. È accaduto a Torino e anche a Milano in occasione di Juve-Udinese e Inter-Napoli. Pochi miserabili che non hanno guastato, invece, il giusto tributo che migliaia di spettatori hanno voluto dedicare con le lacrime e gli applausi al capitano della Fiorentina.

Al Franchi i momenti più suggestivi e toccanti, con le due squadre che si sono fermate in concomitanza del 13esimo minuto di gioco (13 era il numero di maglia di Astori) e la curva Fiesole che ha trasformato lo stadio in un enorme mare viola con il nome del leader volato in cielo. La partita, giocata in un clima surreale, ha visto al vittoria della Fiorentina (1-0) contro il Benevento.
In una giornata così parlare di calcio giocato è molto difficile. Anche quando i risultati sono stati tanto importanti da determinare scossoni che suonano quasi come sentenze. In vetta alla classifica, infatti, il Napoli non va oltre il pareggio (0-0) sul campo dell’Inter, favorendo così il sorpasso della Juve, vittoriosa (2-0) contro l’Udinese. Ora Allegri ha un punto di vantaggio su Sarri, in attesa del recupero di mercoledì con l’Atalanta.
Il pareggio del Meazza fa felici anche Roma e Milan, in lotta per le posizioni Champions. I giallorossi hanno domato (3-0) il Torino, mentre i rossoneri sono passati a Marassi, contro il Genoa, con una rete di Silva al 94esimo. Mezzo passo falso della Lazio, invece, fermata dal 2-2 in casa del Cagliari.
Nelle altre partite da segnalare la vittoria dell’Atalanta a Bologna (0-1) e quella del Crotone (4-1) sulla Sampdoria. Il Verona vince (1-0) il derby col Chievo, mentre termina 1-1 la sfida tra Sassuolo e Spal.