Home Regioni Calabria Ondata di maltempo in tutta Italia. Ecco il punto della situazione

Ondata di maltempo in tutta Italia. Ecco il punto della situazione

14
0
smottamento sulla Statale Pontina a Terracina un disperso

Una intensa ondata di maltempo ha flagellato nel corso del weekend tutta Italia ed ha colpito con particolare intensità il Centro sud. C’è un disperso sulla Pontina.

Il maltempo flagella il centro sud Italia

Il maltempo ha flagellato nel week end tutta Italia, ma si è accanito in particolare sulle regioni centro meridionali, con piogge intense, vento e molti danni. I casi più violenti in Calabria e in Puglia, colpite da diverse trombe d’aria, e il Lazio. Sulla Pontina, un uomo risulta disperso.

Voragine sulla strada, disperso un automobilista

Purtroppo, l’episodio più grave provocato dal maltempo è quello accaduto all’alba di domenica, intorno alle 6.30, sulla Statale Pontina, a Terracina in provincia di Latina. Un’auto, che stava transitando sulla strada nei pressi dello svincolo di San Felice Circeo è rimasta coinvolta in uno smottamento della strada.

In pratica, nel tratto di strada che sembra sia attraversato da un canale tominato, la sede stradale ha completamente ceduto, e si è aperta una voragine larga dodici metri e profonda otto.

Una prima automobile ha sbandato per evitare la voragine ed è finita fuori strada: la donna che la guidava – una 25enne di Terracina – ha riportato alcune ferite. L’altra auto, su cui viaggiavano un 70enne e un suo amico 64enne, ci è invece finita dentro.

I vigili del fuoco accorsi sul posto sono riusciti a recuperare l’auto, e ad aiutare uno dei due uomini, che si è salvato strisciando fuori dalla vettura.

Dell’altro nessuna traccia, perché mentre cercava di arrampicarsi sulle apreti della voragine, è stato travolto dal sopraggiungere di un’onda d’acqua e trascinato nel canale. Per questo si procede attivamente con la ricerca almeno del corpo, che però fino a sera non è stato trovato.

La Polstrada di Latina ha intanto fornito una prima relazione al sostituto procuratore Giuseppe Bontempo, che ha disposto indagini per appurare eventuali responsabilità del crollo.

Trombe d’aria a Lecce e in Calabria

Il maltempo ha colpito in particolare le regioni che si affacciano sul Mar Ionio, dove perfino diverse trombe d’aria si sono abbattute sulla costa.

La prima è quella che si è abbattuta sul Capo di Leuca, nel Leccese, investendo molti comuni, tra cui in particolare Tricase.

Il vortice si è generato dopo un’improvvisa grandinata ed ha provocato il crollo di una facciata della chiesetta di San Nicola, che nel cadere ha danneggiato anche una casa vicina.

Altri danni si sono registrati a Marina Serra, dove é crollata la canonica, e lungo la litoranea verso Tiggiano, dove si segnalano muretti crollati, alberi caduti, pannelli fotovoltaici divelti e travolti dal vento, insieme a pali della luce e della segnaletica stradale.

Due le trombe d’aria che hanno investito il Crotonese.

La prima, nella tarda mattinata, ha colpito la zona di Crotone.

Un’altra tromba d’aria si è abbattuta tra i comuni di Botricello e Cropani Marina, tra le province di Catanzaro e Crotone.

La forza del vento ha divelto perfino i tetti di alcune abitazioni e danneggiato serre e coltivazioni, oltre ad abbattere diversi alberi lungo il bortdo della Statale 106 jonica. Le raffiche di vento hanno tranciato anche alcuni cavi della rete elettrica, interrompendo la ofrnitura di energia a case e impianti pubblici.

Il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Catanzarto ha ricevuto un gran numero di richieste di soccorso, ma per fortuna non si sono registrati danni consistenti alle persone.

Una delle zone più colpite è quella di “Passovecchio”, in cui sorgono anche alcuni centri commerciali. Nolti i danni alle automobili parcheggiate e investite dagli urti degli oggetti trascinati dal vento.

In alcuni casi, gli oggetti travolti dalla furia del vento hanno colpito le persone, che hanno riportato anche ferite pert lo più lievi. Ma in un caso, una persona ha riportato alcune lesioni per le quali si è fatta medicare nell’ospedale di Crotone.

Previsioni, perturbazioni in arrivo al nord e al sud

E le previsioni per i prossimi giorni non fanno sperare, dal momento che il maltempo dovrebbe proseguire soprattutto al Centro-Sud.

Una perturbazione, secondo le rilevazioni meteorologiche del Centro Epson Meteo, arriverà dall’Algeria e investirà gran parte del Centro-Sud e l’alto versante adriatico, portando rovesci e temporali anche intensi soprattutto sul versante tirrenico.

Nella notte tra domenica e lunedì è attesa anche una perturbazione Atlantica proveniente dalla Francia, che lambirà il Nord-Ovest per scivolare verso le regioni centro-meridionali. Tra lunedì sera e martedì una terza perturbazione porterà ancora maltempo nel Centro-Sud.

Da mercoledì migliora il tempo ma si abbassano le temperature

Le temperature rimarranno quasi ovunque di poco al di sopra della norma fino al periodo compreso fra martedì e mercoledì, quando una massa di aria fredda diretta verso la Penisola Balcanica lambirà il nostro Paese provocando un temporaneo calo delle temperature, specialmente nelle regioni adriatiche.

Lunedì si prevede nuvolosità variabile in tutto il Paese e ancora pioggia bel Centro-Sud. In serata e nella notte nuovo peggioramento con piogge, rovesci e locali temporali sulle Isole maggiori, in graduale estensione alle regioni peninsulari a partire dal versante tirrenico.

Maltempo anche martedì sulle regioni del medio Adriatico, al Sud e sulla Sicilia settentrionale con precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco. Ampie schiarite al Nordovest e dal pomeriggio anche su Toscana e Lazio.

Un generale miglioramento è atteso a partire da mercoledì e nella seconda metà della settimana, quando le piogge daranno una tregua. Sempre da mercoledì, infine, le temperature tenderanno a calare temporaneamente in tutta Italia, soprattutto nelle regioni Adriatiche.