Personale di Antonio Ciraci a Napoli. Ecco il Mito tra suggestioni e visioni oniriche

Personale di Antonio Ciraci a Napoli. Ecco il Mito tra suggestioni e visioni oniriche

06 Gennaio 2020 0 Di Marino Marquardt

Il Mito come fonte di ispirazione. Le suggestioni dell’Area Flegrea sono rimaste nel sangue di Antonio Ciracii, il Maestro dell’Arte Figurativa la cui creatività è stata esaltata dal rapimento per la fascinazione che emana quella che gli Antichi chiamavano Terra del Fuoco. Uno slancio creativo peraltro mai oscurato dall’interesse per la Politica.

Docente di Discipline Pittoriche presso i Licei Artistici, Sindaco di Quarto negli Anni ’90,. Personaggio immerso nell’Arte, non di rado capitava di sorprendere Ciraci  durante le riunioni consiliari mentre – matita  tra le dita – con tratti sapienti dava corpo ai propri Pensieri.

Galeotta la Poltrona e Chi lo elesse! Fu proprio lì – mentre era al guida del Comune Flegreo – che Ciraci si lasciò rapire dal fascino di quella Terra ricca di storia, di leggende e di visioni oniriche. Leccornie intellettuali per quanti hanno la capacità di gustarle, di coglierle e di rappresentarle. Fu un rapimento visionario che spinse Ciraci a incrementare esponenzialmente  la già vasta produzione artistica. Tratti d’Autore per quanti amano immergersi nel fantastico. Tratti d’Autore che danno forma alla immaginazione

La vasta Produzione sarà visibile Sabato 18 gennaio alle ore 16.30, al Palazzo delle Arti di Napoli – Via dei Mille, 60   Napoli. Sarà il giorno della inaugurazione della personale di  Ciraci intitolata MYTHO’S PORTRAITS.

L’esposizione pittorica, promossa dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, sarà visitabile fino a sabato 8 febbraio 2020, tutti i giorni (domeniche escluse) dalle 10,30 alle 19,00.

Il ciclo di mostre Mytho’s Portraits  è curato dalla prof.ssa Gilda Luongo

Ciraci, nato a Napoli nel 1955, ha insegnato, per quarantatré anni, Discipline Pittoriche presso Licei Artistici.

Già laureato in Sociologia nel 1978, ha frequentato, in seguito, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove si è diplomato, nel 1986, sotto la guida del maestro Domenico Spinosa.

Oltre alle innumerevoli esposizioni in collettive e presenze museali, tra le principali mostre personali, si ricorda l’esordio nel 1980 con “Ai Margini”  alla Galleria L’Ariete di Napoli. A seguire “Evoluzioni” in Svizzera; Poi, “Baalzabub” e “Terra Nigra” a Napoli e a Pozzuoli. Sul finire degli anni ‘80 “Mediterranea” a Milano e a Bologna; “Finestre Mediterranee” del 1989 ad Ostuni. Nel 2012, al Castel dell’Ovo di Napoli, “Sequenze metriche/Dune fertili/Tagli di Luna”. E poi ancora, nel 2015, le personali presentante in due  gallerie in Ontario – Canada intitolate “Parthenias” e “Between Sea and Sky”.   A seguire Fluendo”, nel 2017, alla Galleria Kouros di Aversa.

L’ultima serie di personali, intitolate “Mytho’s Prortraits”, è itinerante e parte dal 2017 al Palazzo Borghese di Monte Porzio Catone, 2019 al Palazzo Fruscione, di  Salerno e, di seguito,  allo Spazio Vitale di Aversa,  ancora a Monte Porzio Catone  (Museo di Città) e alla Galleria Arca di Noesis di Roma. Dopo la presente mostra al P.A.N. di Napoli il ciclo espositivo “Mytho’s Prortraits” si concluderà a Toronto (Canada).

Le opere del Maestro Ciraci sono presenti in diverse collezioni sia private che pubbliche.

info:   3337704085     Email  antoniociraci@virgilio.it    FB  Antonio Ciraci

sito web:  www.antoniociraci.com

Ps. Avviso agli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dalla scrittura corrente sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

06/01/2010   h.12.15