Pisa #IF2016, l’internet festival apre i battenti al futuro

Pisa #IF2016, l’internet festival apre i battenti al futuro

06 Ottobre 2016 0 Di Alessandro Campani

A Pisa primo giorno dell’Internet festival, dedicato alle “forme di futuro”: fino a domenica oltre 200 eventi per viaggiare dal passato al futuro della Rete.

Pisa, #IF2016 apre i battenti

Quale posto migliore, per un Internet festival se non Pisa, dove 30 anni fa partì il primo segnale della rete in Italia?

E infatti oggi pomeriggio, alle 15.30, è stata inaugurata sul Ponte di Mezzo la quinta edizione dell’Internet Festival #IF2016, la rassegna di oltre 200 eventi che permetteranno ai visitatori di viaggiare dal passato al futuro della Rete.

La struttura appositamente creata sul ponte ricorda una rete, e valorizza i nostri cinque sensi con l’istallazione Ad rem, (latino, che in italiano vuol dire “fissare un punto”, ma è anche l’anagramma dell’inglese dream, cioè “sogno”) composta da un percorso molto particolare e invitante, in un insieme creato apposta per percepire una realtà soggettiva, che si consiglia vivamente di ammirare, e due mostre fotografiche sui dei pannelli ai lati della struttura con tema l’immigrazione.

L’Internet festival #IF2016, che dura fino a tutta domenica 9 ottobre, e che sarà trasmesso anche in streaming, è composto da oltre 200 eventi per grandi e piccini, suddivisi in varie categorie (qui il programma completo). Oltre a workshop , dibattiti, tavole rotonde e conferenze,  saranno visitabili e percorribili mostre, spettacoli teatrali e musicali, tutorial e giochi dell’era digitale, editoria e media digitali, esperienze di web e social network,  il tutto si svolgerà in ben diciotto diverse location tra le quali lo storico teatro Verdi, il cinema Arsenale e la libreria Feltrinelli.

Il tema del festival, ben visibile sotto il logo (un cerchio azzurro con la scritta IF) e “forme di futuro”.

La realtà virtuale, inclusi i social network, è in continuo movimento e il variegato programma consente ai visitatori di immergersi in questo mondo nuovo e affascinante, ricco anche di prospettive lavorative  in un’epoca di crisi.