PSG-Man City: Guardiola in vantaggio per il ritorno

PSG-Man City: Guardiola in vantaggio per il ritorno

29 Aprile 2021 0 Di Fabio Carolla

PSG-Man City, vince la squadra di Guardiola. Gol di De Bruyne e Mahrez dopo lo svantaggio iniziale. PSG chiamato all’impresa in Inghilterra.

Nulla da fare per un PSG a due facce: al Parco dei Principi di Parigi, PSG-Man City finisce 1 a 2. I francesi sono chiamati all’impresa nel ritorno in Inghilterra.

PSG-Man City, formazioni e presupposti di un match spettacolo

Nella serata francese di Parigi, il PSG ospita una delle squadre più in forma della Champions League: il Manchester City. La partita si preannuncia interessante ed un’ottima offerta per il pubblico neutro, in attesa di match scoppiettanti per dimenticare il caos della SuperLega.

SuperLega che ha influenzato diversamente le opinioni sulle due squadre. Se da un lato c’è un Paris Saint-Germain che non si è mai dichiarato intenzionato ad aderire al progetto, dall’altro invece il Manchester City, ex club fondatore per via degli ingenti debiti che attanagliano la società. Tuttavia, va sottolineato come il Manchester City in primis – insieme ad altre compagini inglesi – decise di abbandonare il progetto (sancendone la morte), sotto i colpi dell’opinione pubblica britannica.

In campo, però, non si pensa che a vincere. Per farlo, Pochettino e Guardiola devono schierare i loro uomini migliori, con il vantaggio francese di giocare la prima partita in casa. Il PSG schiera il solito 4-2-3-1 che gli ha permesso di eliminare i bavaresi del Bayern Monaco. Navas tra i pali è protetto da Bakker, Kimpembe, Marquinhos e l’ex capitano romano Florenzi. A centrocampo Verratti e Gueye in mediana, con Paredes, Neymar e Di Maria sulla trequarti. In attacco, il solito enfant prodige Mbappé.

Guardiola, dall’altro lato, risponde con un classico 4-3-3 che vede Ederson a porta, Cancelo e Walker sulle fasce di difesa e Dias e Stones centrali. A centrocampo, Gundogan, Rodri ed il portoghese Silva. In attacco, De Bruyne da falso nueve con Foden e Mahrez sulle ali.

PSG a due facce: prima il vantaggio, poi la rimonta

La partita inizia subito benissimo con il PSG che attacca su più fronti: sul tiro di Neymar, deviato dalla difesa celeste, Ederson deve mettere una pezza e mandare in angolo. Il corner battuto dalla destra da Di Maria è perfetto sulla testa del capitano Marquinhos che scaraventa il pallone a rete: a 15 minuti dall’inizio, il PSG è in vantaggio e domina la partita.

Con il passare dei minuti, però, si riscontra un calo d’intensità parigino e l’assedio dei padroni di casa incomincia ad alternarsi alle volate inglesi. Prima Bernardo Silva sul cross di De Bruyne impensierisce Navas, poi il passaggio del portiere costaricano è facile preda per l’attacco dei citizens che non sfrutta l’occasione.

Succede di tutto anche intorno al 40esimo. I parigini si spingono avanti con Florenzi che poi goffamente cade in area di rigore insieme al brasiliano Neymar, reclamando un penalty. L’arbitro lascia giocare e sulla ripartenza il Manchester City si avvicina alla rete del pareggio: Foden, però, calcia troppo centrale.

Al 60esimo, poi, la rovesciata di De Bruyne mostra l’atleticità del belga, chiave fondamentale per sbloccare il match a favore del City.

È proprio De Bruyne 3 minuti dopo a riaprire il match: il suo cross non è preda di nessuno al centro dell’area, ma insidioso si infila a porta, con Navas e la difesa parigina incredula. Il pasticcio del portiere riporta il punteggio in parità, riaprendo la partita.

Al 70esimo, la rimonta. Su una punizione al limite dell’area, Mahrez è bravo a far passare il pallone tra la barriera e coglie di sorpresa il portiere parigino.

La rimonta è completata ed il PSG, nervoso, finisce la partita anche in svantaggio numerico: al 77esimo, espulso Gueyé per un fallo a centrocampo.

A Manchester, il PSG è chiamato all’impresa per accedere alla finale di Champions League.