Real Madrid-Chelsea: si decide tutto a Londra

Real Madrid-Chelsea: si decide tutto a Londra

28 Aprile 2021 0 Di Fabio Carolla

Real Madrid-Chelsea: 1 a 1. Non si va oltre il pari a Valdebebas: a segno Pulisic prima e Benzema poi. Si decide a Londra il posto in finale.

Real Madrid-Chelsea: la prima notte delle stelle

È la prima notte delle stelle sotto la pioggia di Valdebebas. Ad affrontarsi sono Real Madrid e Chelsea, gara valevole per il turno d’andata della prima semifinale di Champions League.

Le due squadre cercano di gettare le basi per guadagnare un posto in finale di Champions League, nonostante i tumulti degli ultimi giorni. Sia Real Madrid sia Chelsea, difatti, si sono posti al centro dell’attenzione nelle scorse settimane in merito allo scandalo SuperLeague, la competizione – subito accantonata – che avrebbe dovuto sostituire la massima competizione europea per club.

I calciatori in campo, però, cercano di lasciarsi alle spalle il caos dei “piani alti” del calcio. In campo si decide la semifinale, con sudore, tecnica e capacità.

Per questo motivo, sia Zidane sia Tuchel schierano la miglior combinazione possibile tra i propri roster. Il Real Madrid, senza Sergio Ramos, in difesa fa affidamento a Nacho, Militao e Varane davanti Courtois. Difesa a 3 che è pronta ad aggiungere due uomini nel caso ce ne fosse bisogno: sulla fascia Carvajal e Marcelo sono chiamati a dare manforte ai propri compagni, cercando anche di spingersi in avanti. A centrocampo i soliti Kroos, Casemiro e Modric contribuiscono alla caratura tecnica della compagine blanca. In attacco, Benzema è coadiuvato da Vinicius.

Dall’altro lato, la squadra di Tuchel non sfigura. Il 3-5-2 a specchio vede Mendy a difendere i pali, dietro Silva, Christensen e Rudiger, ex Roma. Anche qui, Chilwell e Azpilicueta sulle fasce serviranno da uomini aggiuntivi nella fase di rientro. Kanté e Jorginho in mediana, con Mount a chiudere il reparto di centrocampo. In attacco, il talento Pulisic fa compagnia al bomber tedesco Werner.

Solo 1 a 1 a Valdebebas: si decide tutto nel ritorno di Londra

La partita è subito scoppiettante. Nei primi minuti di gara, Mount è autore di un dribbling a centrocampo che lo lancia spedito verso la porta. Il suo tiro è deviato e diventa un cross perfetto per Pulisic, che di testa appoggia a Werner: il tedesco si fa ipnotizzare da Courtois, sprecando l’occasione dell’1 a 0.

Gol che però non tarda ad arrivare. Al 13 minuto, è Pulisic a ricevere la palla sullo scatto. Lo statunitense, a tu per tu con il portiere, riesce in un agile dribbling e scaraventa la palla in porta. Il gol dell’1 a 0 è una festa per il Chelsea, che ottiene una rete meritata per il gioco condotto fino a quel momento.

Si sveglia poi il Real. Al 22esimo, i galacticos sfiorano il gol del pareggio con il tiro di Benzema: la conclusione scheggia il palo, spegnendosi a lato. Il Real Madrid alza così la voce, facendosi sentire in campo.

Anche qui, la rete del pareggio non tarda ad arrivare sotto la pioggia torrenziale di Valdebebas. Al 28esimo, il pallone raso di Marcelo è rimesso in mezzo dal colpo di testa di Casemiro. Un incredibile quanto fortunoso colpo di testa di Benzema funge da stop, permettendo al franco-algerino di concludere violentemente a porta.

Sotto l’acquazzone di Madrid, le occasioni si sprecano, ma nel resto del tempo, la partita si spegne d’intensità. Il Real Madrid attacca per cercare la rimonta, ma il Chelsea difende compatto e cerca ripartenze pericolose. Solo al 78esimo minuto, dopo un tentativo di Benzema smorzato, c’è la punizione di Ziyech, subentrato: Courtois non ha troppi problemi a bloccare il pallone.

A Valdebebas, Real Madrid-Chelsea dà un assaggio delle potenzialità degli ultimi match di Champions. Sicuramente, il ritorno di Stamford offrirà altro spettacolo ai tifosi.