Rendez-Vouz a Roma con il Festival del Nuovo Cinema francese

Rendez-Vouz a Roma con il Festival del Nuovo Cinema francese

09 Giugno 2021 0 Di Andrea Tundo

Appuntamento con il cinema al femminile al Rendez-Vouz, Festival del Nuovo Cinema Francese in programma dal 9 al 13 giugno 2021

Rendez-Vouz a Roma con il Festival del Nuovo Cinema francese

Rendez-Vouz, il Festival del Nuovo Cinema Francese, torna a Roma, con un focus tutto al femminile, al Cinema Nuovo Sacher, dal 9 al 13 giugno 2021, e con selezioni speciali alla Cineteca di Bologna, al Cinema Massimo di Torino e all’Institut Français di Napoli

L’Iniziativa è dell’Ambasciata di Francia in Italia, ed è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzata con UniFrance, ente di promozione del cinema francese nel mondo.

Dopo un lungo periodo di assenza dalla sale, l’undicesima edizione si propone come un’ottima occasione per rinsaldare i già ottimi rapporti tra il cinema italiano e quello d’Oltralpe.

In particolare, questa edizione metterà al centro della scena le donne del cinema francese. Una panoramica di cineaste e attrici, volti noti ed esordienti, per offrire un’istantanea di un cinema creativo, vitale, plurale.

Andiamo a scoprire i principali protagonisti:

Il focus speciale dell’XI edizione del festival è dedicato a Emmanuelle Béart, attrice versatile, perfezionista e sensibile, femme fatale dal fascino magnetico che non ha mai smesso di vivere con intensità il suo tempo e di mettere la sua notorietà al servizio del sociale. Attivista per numerose campagne umanitarie e ambientaliste, da ambasciatrice per l’UNICEF a militante per i diritti dei sans papier.

L’attrice sarà a Roma per presentare, in anteprima nazionale, il suo ultimo film L’ÉTREINTE, al fianco del regista Ludovic Bergery. L’opera prima riporta sullo schermo l’attrice, dopo un lungo periodo in cui ha consacrato il suo lavoro al teatro. Abbiamo la gioia di ritrovarla in un ritratto di donna vedova alle prese con la sua « seconda vita », tra solitudine e riappropriazione del proprio corpo e una liberazione che ha il sapore di un’autentica rinascita.

In un’edizione consacrata al cinema delle donne, non poteva mancare Antoniette dans les Cévennes di Caroline Vignal, che sarà anche il film d’apertura. La commedia, un neo-western femminista – selezionata al Festival di Cannes 2020 – ha entusiasmato il pubblico e la critica francese e ha coronato la protagonista – la sensazionale Laure Calamy.

C’è tempo per un’ultima sorpresa, il cinema surreale e esilarante di Quentin Dupieux, già produttore discografico e DJ sotto lo pseudonimo di Mr.Oizo. Dupieux presenterà a Roma il suo nuovo film: Mandibules – Due uomini e una mosca. Anche questa volta ci regala una commedia esilarante, al limite dell’assurdo, un racconto spumeggiante e liberatorio sull’amicizia, dove la leggerezza è un modo per sopravvivere, nonostante tutto.

La storia segue le vicende di due amici squattrinati: Jean-Gab e Manu, due scemi (e più scemi), partiti in missione per conto di un misterioso cliente: devono consegnare una valigetta in cambio di cinquecento euro. Nel rubare una vecchia auto per il viaggio, trovano nel cofano una mosca gigante. Decidono di addestrarla al furto, con il sogno di diventare ricchi. Lungo la strada si imbatteranno in una serie di avventure tragicomiche sullo sfondo di un’estate in una Costa Azzurra che somiglia alla California. Solo la stravagante Agnès (Adèle Exarchopoulos) si accorgerà del loro segreto. Dupieux regala all’attrice un inedito e riuscitissimo ruolo comico. Il film sarà nelle sale dal 17 giugno, distribuito da I Wonder Pictures.

Un ultimo avviso per quanti stanno considerando di godersi alcuni giorni nelle sale del festival: le proiezioni sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Qui, sul sito dell’IInstitut français Italia, il programma completo della manifestazione.