Renzi pubblica La Mossa del Cavallo, Berlusconi la sta preparando. Cantiere aperto per intesa Pd-Forza Italia. Ma non ditelo ai Grillini sennò si incazzano

Renzi pubblica La Mossa del Cavallo, Berlusconi la sta preparando. Cantiere aperto per intesa Pd-Forza Italia. Ma non ditelo ai Grillini sennò si incazzano

06 Giugno 2020 0 Di Marino Marquardt

L’Incipit del Pezzo di oggi è questo: Matteo Renzi scrive e pubblica La Mossa del Cavallo; Silvio Berlusconi non scrive ma la Mossa dell’Equino la sta preparando da un po’ di tempo; Lavori in corso nel cantiere di un riveduto e corretto Compromesso Storico del Terzo Millennio. Morale della Favola, l’ex Rotttamatore col libro da Lui firmato vende Chiacchiere, l’Anfitrione delle Cene Eleganti cerca di fare i fatti. Ma non ditelo ai Grillini Duri e Puri: potrebbero far finta di incazzarsi…

Premesso ciò, Lettore Avvisato Mezzo Salvato. Ora decidete voi se chiudere la pagina con un clic o andare avanti.

La Mossa del Cavallo. L’Ex Capo Scout battezza dunque così il Libro da Lui firmato e scritto da Chissà Chi. Ufficialmente comunque l’Autore è Lui, Matteo Renzi. Una Fatica Letteraria per ingannare il tempo, per riempire il Vuoto del Lockdown, per sgraffignare qualche Titolo nei Media, per fornire agli Altri e a se stesso la dimostrazione della propria Esistenza.

L’Inaffidabile ex Rottamatore Autorottamato si gioca così le ultime scartine che gli sono rimaste tra le mani.

Intanto c’è Chi la Mossa del Cavallo intende farla sul serio e non limitarsi a descriverla. Costui è Silvio Berlusconi. Con i Propri Fedelissimi il Capo di Forza Italia è pronto a fornire un Appoggio Esterno al Governo Giallorosso (o Giallorosa, fate voi). Un Appoggio non ufficialmente richiesto dalla Maggioranza ma comunque gradito alla Stessa. Una intesa semiclandestina per non irritare troppo l’ala Dura e Pura dei Cinquestelle. Sarebbe la Prova Generale di una sorta di Compromesso Storico del Terzo Millennio. Un Incontro tra vecchi avversari, un abbraccio clandestino tra Governo e Forza Italia che avrebbe come conseguenza la marginalizzazione del ruolo della maleducata Italia Viva e il silenziamento del Relativo Leader tutto Chiacchiere, Minacce, Intrallazzi, Penultimatum e Retromarce.

Il tutto Inseguiti dai Ragli dei Quotidiani cartacei, digitali e online portatori di Istanze Sovraniste. Senza lettori Questi Giornali non fanno opinione. Ma tuttavia il lavorìo dei Pappagallini degli Editori Salviniani indica a Quanti sono costretti a leggerne almeno i Titoli il sentiment che muove gli Aspiranti Successori del Premier Giuseppe Conte.

E lo scenario è deprimente:

Da un lato il Becerume, la Rozzezza e la Grettezza del Capo Politico e Religioso della Lega il Quale tra l’altro – per non essere Secondo al Bestione della Casa Bianca – recentemente si è lasciato intervistare con sullo sfondo due Rosari pendenti da una mensola; da un altro lato la voglia di Immunità per Malfattori & Affini, una voglia matta espressa dalla Crociata del Riformista, il nuovo Megafono Garantista (si fa per dire, ovviamente) oggi affidato alla guida di Piero Sansonetti, il Diretttore nato nella ex Unità Berlingueriana il Quale da qualche anno con cadenza più o meno semestrale battezza neonate o resuscitate Testate, dal Garantista di cui si son perdute le tracce, al Dubbio passato ad altra Mano, al Riformista fondato una ventina di anni fa da Antonio Polito poi affondato ed oggi riemerso.

Detto ciò, il darsi alla lettura de La Verità e Libero (Quotidiani dalla linea editoriale che li rende di fatto organi ufficiali del Sovranismo) o il dedicare parte del prezioso tempo alla visione dei Pollai Televisivi alimentati dalle tristi performances di Nicola Porro, Mario Giordano e dei rispettivi Ospiti produce nell’Osservatore Intellettualmente Attrezzato un unico risultato: quello di far maturare il convincimento che – pur con tutti i limiti – questo Governo è il migliore che al momento possa guidare il Paese. E ciò alla luce della Carente Materia Prima Disponibile.

Tanto da spingere Chi Scrive – nel Pieno delle Facoltà Mentali e pur non avendo mai nutrito simpatia per Silvio Berlusconi – perfino ad affermare che oggi paradossalmente vedrebbe con favore la sostituzione nella Compagine di Maggioranza dell’inaffidabile Ex Capo Scout con l’Immarcescibile Puttaniere Emerito di Arcore.

Perversione Intellettuale, Male Minore o Forza della Ragione? Fate voi…

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di poter esprimere opinioni personali su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui i pareri del sottoscritto talvolta potrebbero non apparire coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sotttolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca…

06/06/2020    h.08.00