Renzi saluta il Nazareno. Prenderà corpo il laboratorio rtenzusconiano nel Misto del Senato

Renzi saluta il Nazareno. Prenderà corpo il laboratorio rtenzusconiano nel Misto del Senato

17 Settembre 2019 0 Di Marino Marquardt

Dunque se ne va dopo aver rimediato per i Suoi qualche posto nel Sottogoverno. In fondo per la Sinistra e per il Centrosinistra può essere considerato un giorno di Festa. Il Pd esce infatti dall’equivoco Centrista in seguito alla scelta del Cavallo di Troia Rignanese che sulle proprie zampe si è allontanato dal Nazareno.

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio, dice il vecchio saggio. E allora, per scoprire le reali intenzioni del Signorino di Rignano e per neutralizzare eventuali perniciose mosse, la Maggioranza di Governo deve subito far calendarizzare alla Camera il taglio dei Parlamentari. Ma questa volta col voto di Fiducia. Il telefonico “Giuseppi stai sereno” comunicato ieri a Palazzo Chigi non è per niente rassicurante…

In questo scenario – come scritto nei giorni precedenti, Matteo Renzi formerà un proprio Gruppo Autonomo alla Camera con una ventina di Fedelissimi. Al Senato – invece – dove non è consentito la formazione di Gruppi non eletti, lo stesso Renzi con una decina di Senatori a Lui Fedeli trasmigrerà nel Gruppo Misto nel quale potrebbero confluire alcuni Berlusconiani. Nascerebbe così il Primo Laboratorio Centrista Renzusconiano. Matteo Salvini è avvertito, Silvio sta pensando a rinverdire il Patto del Nazareno…

Detto ciò, un Partito serio – indipendentemente dalle eventuali dimissioni dell’ex Capo Scout e dei Suoi Uomini – ad horas e motu proprio dovrebbe espellere il Promotore e i Suoi Seguaci dell’iniziativa scissionistica, Il Pd avrà la forza di farlo?

Ps. Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

17/09/2019  h.08.00