Il Cuore Napoli Basket ha il suo pivot: accordo con Riccardo Malagoli

Il Cuore Napoli Basket ha il suo pivot: accordo con Riccardo Malagoli

24 Agosto 2018 0 Di Massimo Solimene

Cuore Napoli Basket, accordo chiuso con il pivot Riccardo Malagoli. Il centro emiliano, che ha portato San Severo in FInal four, si aggiunge a Guarino, Di Vaccaro e Milani.

Cuore Napoli Basket ha il suo pivot: Riccardo Malagoli

Cuore Napoli Basket ha il suo pivot: si tratta di Riccardo Malagoli. Il centro emiliano ha trovato l’accordo con il club partneopeo e nella stagione 2018/19 si aggiunge a Guarino, Di Viccaro e Milani.

Nato a Modena il 7 agosto 1988, Malagoli è un pivot di 211 cm di altezza e 106 kg di peso.

Cresciuto cestisticamente nella Virtus Bologna, nella stagione 2006/2007 gioca sei partite in prima squadra, mentre l’anno seguente viene ceduto in prestito al Basket Livorno in Legadue dove rimane fino a metà stagione, chiudendo a Castelfiorentino in Serie B2.

Nel 2010 vince il campionato di LegaDue con la Enel Brindisi e l’anno seguente ritorna in Emilia ad Ozzano dove resta una sola stagione.

Gli anni successivi Riccardo gioca prima con Treviglio in DNA, poi con Villafranca in DNB. Seguono due anni in C con Benevento Torino, prima di accasarsi per due stagioni a Cefalù in Serie B, chiudendo l’ultima delle due con 10.2 punti di media a partita e 6,7 rimbalzi.

Nella stagione scorsa firma con San Severo sfiorando la promozione in A2, nonostante l’approdo alle Final Four.

Coach Lulli: Il pivot che ci serviva

Queste le prime parole di Riccardo Malagoli:

“Dal momento che si è accostato il mio nome al Cuore Basket Napoli non abbiamo fatto altro che cercare di concretizzare il mio passaggio in azzurro. Napoli è una piazza a cui io e la mia famiglia siamo particolarmente legati. Ringrazio per questa occasione la dirigenza e il coach di cui nutro grande stima essendo stati tosti avversari in questi ultimi anni. L’obiettivo è quello di avere un ruolo importante in un girone di alto livello e con l’aiuto dei nostri tifosi e il loro calore sarà sicuramente più semplice. Ci vediamo presto in città”.

A presentarlo alla città è il coach Gianluca Lulli.

“Abbiamo fortemente voluto Riccardo in un ruolo molto delicato – ha ammesso coach Lulli -. Riteniamo che sia il profilo adatto per la nostra squadra e per le nostre caratteristiche. Può dare il suo contributo sia dal punto di vista offensivo che difensivo: è alto ma ha delle mani molto educate, on un ottimo tiro dai 4/5 metri, estendibile anche dai tre punti, e molto bravo spalle a canestro. Dal punto di vista difensivo è un giocatore mobile che riempie l’area e intimidisce gli avversari. Parliamo di un ragazzo estremamente intelligente che è davvero entusiasta di questa nuova avventura”.