Ristori per cultura e sport, la Regione Lazio trova altri 4 milioni di euro

Ristori per cultura e sport, la Regione Lazio trova altri 4 milioni di euro

26 Marzo 2021 Off Di Redazione In24
Dalla Regione Lazio altri 4 milioni per i ristori per cultura e sport banditi nel 2020 per associazioni culturali, sociali e sportive.

Ristori per cultura e sport, la Regione Lazio trova altri 4 milioni di euro

Altri 4 milioni di euro che la Regione Lazio destinerà a teatri, associazioni culturali e di promozione sociale e associazioni e società sportive dilettantistiche: grazie all’apporto di fondi POR FESR 2014-2020 per oltre 4 milioni di euro, sarà possibile effettuare lo scorrimento delle graduatorie relative agli avvisi pubblici di dicembre, gestiti dalla società regionale in house LAZIOcrea S.p.A., per la concessione di contributi una tantum a fondo perduto.

“Con oltre 4 milioni di euro continuiamo a sostenere le realtà culturali e sportive del territorio messe in difficoltà dalla seconda ondata della pandemia. Con questa misura diamo una risposta concreta a quanti in questi mesi hanno pagato un prezzo altissimo a causa delle restrizioni imposte per il contenimento del contagio. Grazie a queste risorse, verranno destinati circa 2,8 milioni alle associazioni culturali e alle associazioni di promozione sociale operanti nell’ambito culturale e di animazione territoriale, circa 1,2 milioni alle associazioni sportive dilettantistiche e alle società sportive dilettantistiche e 119 mila euro ai teatri del Lazio” ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Grazie ai fondi POR FESR 2014-2020 verranno destinati dunque:

  • circa 2,8 milioni alle Associazioni culturali e alle Associazioni di Promozione Sociale operanti nell’ambito culturale e di animazione territoriale per i quali sono state presentate 2078 domande di cui 615 ristorate con il primo stanziamento
  • circa 1,2 milioni alle Associazioni Sportive Dilettantistiche e alle Società Sportive Dilettantistiche al cui avviso hanno preso parte 4006 soggetti di cui 1168 già finanziati
  • 119 mila euro ai gestori di spazi teatrali di cui sono stati finanziati già 53 teatri sui 60 ammissibili a finanziamento.

Con gli 1,7 milioni di euro iniziali, invece, la Regione Lazio ha già provveduto a ristorare tutti i 64 cinema che avevano presentato domanda di contributo e che erano risultati ammessi tra i beneficiari.

Lo scorso 10 dicembre, la Regione Lazio ha pubblicato due bandi per la concessione di contributi una tantum a fondo perduto rivolti alle associazioni culturali e di promozione sociale (Aps), e alle associazioni e società sportive dilettantistiche (Asd e Ssd).

Il primo bando, per il quale la Regione Lazio ha stanziato quattro milioni di euro, è rivolto alle associazioni culturali, anche appartenenti al Terzo settore, che siano attive nella promozione artistica e culturale, nella produzione e nella formazione.

Due le categorie di beneficiari: gli organizzatori di attività culturali e artistiche che non sostengono la spesa di uno spazio, i quali potranno ottenere un contributo una tantum a fondo perduto pari a 5.500 euro; tutti coloro che, oltre a essere organizzatori, sostengano anche il costo (contratto di locazione, concessione d’uso, comodato) di uno spazio polifunzionale sul territorio regionale deputato all’esecuzione di queste attività e che potranno ottenere un contributo una tantum a fondo perduto pari a 9 mila euro. Tra le condizioni richieste, provare di aver svolto nel 2019 almeno 50 giornate di attività di promozione artistica e culturale, produzione o formazione. C’è tempo fino al 21 dicembre per presentare le domande.

Per le associazioni e società sportive dilettantistiche (Asd e Ssd) la Regione Lazio ha stanziato 2 milioni di euro, per la concessione di un contributo una tantum a fondo perduto di mille euro destinato ai soggetti che non hanno in gestione spazi che ospitino attività sportive. Invece, duemila euro saranno concessi a quei soggetti che sostengano anche il costo derivante dalla gestione (locazione, comodato o concessione) di uno spazio dedicato alle attività sportive come palestre, piscine e campetti.

Tra i requisiti per poter accedere al contributo, i richiedenti dovranno essere affiliati a un organismo sportivo riconosciuto dal Coni, aver svolto attività o manifestazioni sportive dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 e avere almeno un istruttore in possesso di diploma in scienze motorie o in alternativa tecnici sportivi riconosciuti dal Coni o dal Cip o da organizzazioni sportive riconosciute. Per consultare tutti i bandi: www.laziocrea.it/laziocrea/archivio-gare/gare-in-corso/.