Roma, al Sistina Massimo Romeo Piparo festeggia i mille sipari con Billy Elliott

06 Aprile 2018 0 Di Redazione In24

Grande festa stasera al Teatro Sistina di Roma, dove il regista e direttore Massimo Romeo Piparo festeggia i mille sipari alzati in cinque anni con il ritorno di Billy Elliott.

Massimo Romeo Piparo produrrà la prima versione teatrale di Strictly ballroom

Il regista, produttore e direttore artistico del Sistina di Roma Massimo Romeo Piparo (ph. Iwan Palombi).

Il regista, produttore e direttore artistico del Sistina di Roma Massimo Romeo Piparo (ph. Iwan Palombi).

MIlle sipari alzati in cinque anni, con 125 titoli, 1 milione di spettatori e 32 milioni di fatturato: ce n’è di che festeggiare, stasera, al Teatro Sistina di Roma, per il regista, produttore e direttore Massimo Romeo Piparo. Che intanto annuncia la nascita di PeepArrov Entertainment Uk, la società che nel West end di Londra coprodurrà insieme alla Global Creatures e su licenza della Bazmark del regista Baz Luhrmann la prima versione teatrale di “Strictly Ballroom“(1992), esordio cinematografico premiato al festival di Cannes del regista australiano autore di film cult come “Moulin Rouge!” e “Romeo + Juliet”.

La prima produzione della neonata costola inglese di PeepArrow Entertainment Italia deriva dunque da “Strictly Ballroom“, il film che celebra l’amore per il ballo da sala da cui la Bbc ha tratto il format “Strictly Come Dancing” divenuto famoso in tutto il mondo con il titolo di “Dancing with the stars” e in Italia con “Ballando con le Stelle”.

E dopo l’impegno nel West End, un tour in Olanda, Belgio e Germania, Piparo porterà anche in Italia la sua versione in italiano del musical di Luhrmann, per regalare ai palcoscenici dei principali teatri le atmosfere magiche e appassionate del ballo da sala con un sorprendente allestimento.

La vocazione internazionale prosegue con un nuovo, importante progetto al quale Piparo lavorerà nei prossimi mesi: per il 2019 il regista ha in programma di portare in Europa “We Will Rock You” con un originale allestimento del celebre musical con le canzoni dei Queen e una grande star internazionale nel cast.

Senza dimenticare il grande ritorno in Europa di “Jesus Christ Superstar“, prodotto anche questo dalla PeepArrow Entertainment UK nella versione originale di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice. Il musical, ancora una volta interpretato da Ted Neeley accompagnato da un cast rinnovato, è partito in tour europeo il 28 marzo da Amsterdam: poi, dopo le tappe di Sofia, Barcellona, Madrid, tornerà anche in Italia, in un imperdibile appuntamento il 14 agosto sul prestigioso palco dell’Arena di Verona.

Infine, nel 2018 per la gioia del pubblico sarà di nuovo “Mamma Mia!” mania: dal 29 settembre ripartirà infatti dall’Arena di Verona, in una versione extra large appositamente concepita per l’enorme palcoscenico scaligero, il musical dei record di Piparo che con i suoi 200 mila spettatori in sole 110 repliche si avvia a essere il musical teatrale più visto in Italia negli ultimi 10 anni. Lo spettacolo dopo Verona riaprirà la prossima stagione del Teatro Sistina l’11 ottobre e poi proseguirà fino alla primavera inoltrata del 2019 toccando i più importanti teatri italiani.

Teatro Sistina, Piparo festeggia i mille sipari con il musical Billy Elliott

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sul fronte “nazionale” il regista continua il suo impegno nel musical italiano: proprio stasera, in occasione della Prima romana di “Billy Elliot il Musical”, si festeggeranno le 1000 alzate di sipario, simbolo delle sue 5 meravigliose stagioni di direzione artistica al Teatro Sistina di Roma: 125 titoli in cartellone, con 32 milioni di fatturato e oltre 1 milione di spettatori.

E stasera non poteva esserci spettacolo migliore per celebrare 5 anni di impegno e soddisfazioni, durante i quali Il Sistina è tornato a essere il tempio della commedia musicale italiana, collezionando un successo dopo l’altro, nel segno della professionalità e del rispetto nei confronti del pubblico.

Billy Elliot, musical amatissimo e dai numeri record, che Piparo ha diretto e adattato in italiano, dopo il grande successo al Teatro Arcimboldi di Milano, torna a “casa” al Teatro Sistina di Roma, da venerdì 6 a domenica 22 aprile, per poi proseguire la tournée in altre città italiane.

Lo spettacolo torna con un cast completamente rinnovato che darà nuove emozioni al pubblico: a vestire i panni del giovane e grintoso ballerino capace di realizzare il suo sogno di danzare saranno infatti tre giovanissimi allievi dell’Accademia il Sistina, Tancredi Di Marco, Davide Fabbri e Matteo Valentini.

Con loro tornano sul palco anche Sabrina Marciano, strepitosa nel ruolo di Mrs. Wilkinson, Elisabetta Tulli e per la prima volta Eleonora Facchini, tre artiste dal grande talento, protagoniste dell’acclamatissimo musical Mamma Mia!. Il pubblico ritroverà anche Luca Biagini nel ruolo del padre Jackie Elliot; Cristina Noci nel ruolo della nonna, Donato Altomare, nel fratello Tony e una strepitosa orchestra dal vivo, con un cast di 30 straordinari performer coreografati da Roberto Croce.

Lo spettacolo, basato sull’omonimo film di Stephen Daldry, vanta le musiche pluripremiate di Elton John e vede alla direzione musicale il Maestro Emanuele Friello, alle scene Teresa Caruso, ai costumi Cecilia Betona e all’impianto luci Umile Vanieri.

La passione per la danza, la tenacia e la fiducia in se stessi sono i cardini di una storia straordinaria, che ha conquistato il cuore del pubblico di ogni età. Billy è un ragazzo che per amore della danza sfida anche l’ottusità di un padre e un fratello che vorrebbero diventasse pugile. A far da sfondo alla sua avventura, che ha nutrito sogni e speranze di intere generazioni di talenti, l’Inghilterra dell’era Thatcher, con le miniere che chiudono e i lavoratori in rivolta, ma anche il mondo della danza, fatto di poesia e di faticose ore di prove. Come in ogni grande storia, ad accendere le emozioni ci pensano grandi valori come l’amore, la determinazione, la voglia di farcela, ma anche l’amicizia tra adolescenti, che riesce a far superare ogni discriminazione di orientamento sessuale.

Basato sull’omonimo film di Stephen Daldry del 2000, Billy Elliot The Musical ha debuttato nel West End (Victoria Palace Theatre, Londra) nel 2005 ed è stato nominato per nove Laurence Olivier Awards – il massimo riconoscimento europeo per i Musical – vincendone ben quattro. L’incredibile successo conseguito ha fatto sì che lo spettacolo approdasse anche a Broadway nel 2008 dove ha vinto dieci Tony Awards – gli Oscar del Musical – e dieci Drama Desk Awards.