Roma, arriva al Teatro Sistina il musical Mamma Mia!

Roma, arriva al Teatro Sistina il musical Mamma Mia!

29 Novembre 2017 0 Di Francesca Pierpaoli

Arriva al Sistina di Roma Mamma Mia!, uno degli eventi più attesi dell’anno dopo il successo ottenuto dal musical in vari teatri d’Italia.

La locandina del musical Mamma mia!, in arrivo per Natale al teatro Sistina di Roma.

La locandina del musical Mamma mia!, in arrivo per Natale al teatro Sistina di Roma.

Roma, per Natale arriva Mamma mia!

Dopo il sold out ottenuto in vari teatri d’Italia, arriva a Roma, e precisamente al teatro Sistina, Mamma Mia!, il musical di Massimo Romeo Piparo, che sarà in scena per tutto il periodo natalizio, da mercoledì 6 dicembre a domenica 7 gennaio 2018 (qui il promo dello spettacolo).

Mamma Mia! propone la storia della giovane Sophie che, a pochi giorni dal suo matrimonio sull’isola greca in cui vive, chiama i tre fidanzati storici di sua madre per scoprire chi di loro è il padre che non ha mai conosciuto.

Si tratta di una celebre commedia musicale, che dagli anni Ottanta in poi, complici anche le canzoni dei mitici Abba, ha sempre spopolato nel cuore del pubblico e ha riscosso sempre tanto successo. Ed anche questa versione, un adattamento tutto italiano firmato da Massimo Romeo Piparo e propdotto da PeepArrov e Sistina, sta andando benissimo, ed ha staccato, ad oggi, 76.530 biglietti.

“Sarà proprio con questo mio nuovo spettacolo che il Sistina festeggerà i 1000 sipari alzati da quando 5 anni fa ebbi l’onore e l’onere di rilevare e rilanciare la prestigiosa Venue capitolina – spiega il regista – Doppia quindi la mia emozione nel vedere approdare (è il caso di dirlo pensando al mare) Mamma Mia! al Sistina per queste Festività all’insegna del buonumore, del sogno e del romanticismo. Mamma Mia! è uno di quei musical che si sognano un po’ tutta la vita, soprattutto per chi come me è cresciuto sulle note degli Abba”.

Lo spettacolo, per Piparo è “super femminista perché le donne sono le vincitrici assolute. Un favola in cui a vincere è l’Amore con la maiuscola, quello di una figlia per il proprio Padre, e l’ineguagliabile amore di Mamma”.

 

Mamma Mia!, il cast

In realtà, nella favola di padri – almeno potenziali – ce ne sono tre. Nel film originale sono stati impersonati da Stellan Skarsgard, Pierce Brosnan e Colin Firth. In questo musical, al loro posto, tre attori già affermatisi anche nel musical agli occhi del pubblico italiano: Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz.

Protagoniste femminili, invece, Sabrina Marciano (Donna) e Eleonora Facchini (Sophia). Accanto a loro anche Elisabetta Tulli e Laura Di Mauro nei ruoli delle amiche del cuore di Donna, rispettivamente Rosie e Tanya, e Jacopo Sarno alias Sky, insieme ad un cast che conta altri 30 artisti ed è accompagnato dal’Orchestra dal vivo diretta dal Maestro Emanuele Friello.

Ricca e spettacolare la messinscena, con l’ambientazione basata su un pontile sospeso su vera acqua di mare, una barca ormeggiata e un vero bagnasciuga. A rendere tutto più reale, le atmosfere tipiche di una incantevole isoletta del Mediterraneo, gli 11mila litri di acqua in scena, le pedane girevoli, una locanda dai caratteristici colori nelle sfumature del bianco e del blu e le cascate di bouganvillea.

A completare l’allestimento, le coreografie di Roberto Croce, le scene di Teresa Caruso, i costumi di Cecilia Betona, il suono di Alfonso Barbiero e Stefano Gorini, le luci di Daniele Ceprani, e la produzione esecutiva di Francesca Piparo per PeepArrow Entertainment.

 

E nel finale si balla con la disco degli Abba

E come se non bastasse tutto quello che avviene nello scatenatissimo musical prima che il sipario si abbassi, quello che succede dopo: a sorpresa, una speciale ‘appendice’ tutta da ballare, in cui anche il pubblico potrà scatenarsi sulle note in versione ‘disco’ della celebre colonna sonora, 24 indimenticabili successi degli Abba come Mamma Mia!, Dancing Queen, The winner takes it all e Super Trouper e tanti altri, tradotti in italiano per volere degli autori dallo stesso regista. Piparo non è nuovo a questi sforzi, visto che ha già tradotto con successo Billy Elliot, Evita, Tutti Insieme Appassionatamente, Sette Spose per Sette Fratelli, My Fair Lady, The Full Monty, Hairspray, La Cage aux Folles-Il Vizietto, e Cenerentola.