Quel salvataggio dell’Unità che fa rima con l’affaire Consip

Quel salvataggio dell’Unità che fa rima con l’affaire Consip

11 Aprile 2017 0 Di Marino Marquardt

Dopo l’inchiesta di Report sul salvataggio dell’Unità il Pd va all’attacco del programma.

Salvataggio dell’Unità, il Pd all’attacco di Report

Dal Fatto Quotidiano di oggi, 11 aprile 2017: “Il Pd va all’attacco di Report dopo l’inchiesta sull’Unità”.

Se da una parte Matteo Renzi non ha risposto alle domande e ha invece inviato una lettera dell’avvocato che minacciava querele, dall’altra il tesoriere Francesco Bonifazi ha annunciato richieste danni.

Sul caso anche Michele Anzaldi, membro della vigilanza Rai e portavoce della campagna alle primarie di Renzi: “Report ha mostrato una brutta pagina di giornalismo. Sarebbe bello conoscere il parere dell’ordine professionale”.

Gli hanno risposto i sindacati Fnsi e Usigrai: “Vecchi vizi non tramontano: si chiede di fare inchieste, poi quando danno fastidio scatta la voglia di bavaglio”.

E’ ancora una storia di appalti & favori per la quale l’ex Capo Scout minaccia querele, dunque.

Vedrete, non se ne farà niente. Già perché la concretizzazione di una lite giudiziaria potrebbe fare emergere altro letame a carico dei protagonisti della vicenda.

E al Pd e al suo Capo in pectore non converrebbe.

Una minaccia, dunque, che difficilmente sarà seguita dai fatti.

Come gli annunci del Giovanotto di Rignano sull’Arno.

Ed è in fondo questo il tallone d’Achille dell’ex premier, il deficit di credibilità presso l’opinione pubblica.

Quando parla o quando minaccia nessuno gli crede più.

Resta la pesantezza dell’inchiesta di Report sul salvataggio nel 2014 dell’Unità da parte del costruttore milanese Massimo Pessina.

Un salvataggio che aveva comportato per il costruttore la copertura di perdite per 400mila euro al mese.

Una operazione resa possibile, secondo Report, dal baratto Pd-Pessina: la sopravvivenza del quotidiano in cambio di appalti in Kazakistan per conto dell’Eni.

Appalti che sarebnero stati ottenuti con ribassi dello 0,1 per cento e senza concorrenti.

Una storiaccia che fa rima con l’Affaire Consip i cui risvolti sono tutti ancora da svelare nonostante l’operato del maldestro capitano dei carabinieri…