Contenuto Pubblicitario
Salvini continua a tacere su Putin e fa casino su Casa e Tasse. L’antico refrain funziona anche per la campagna elettorale

Salvini continua a tacere su Putin e fa casino su Casa e Tasse. L’antico refrain funziona anche per la campagna elettorale

13 Aprile 2022 0 Di Marino Marquardt

Scrivendo Sopra Le Righe in segno di esclusiva appartenenza ai Propri Pensieri Sgarrupati…

Un occhio alla Guerra, un altro alle Elezioni. E dalle Nostre Parti tra i primi ad attrezzarsi in vista dell’appuntamento con le Urne del prossimo anno per il rinnovo di Camera e Senato non poteva mancare il Capo Politico e Religioso della Lega in perpetua Campagna elettorale.

Anche per distogliere l’attenzione dall’imbarazzato, indulgente e e complice Silenzio sugli Orrori provocati dall’Amico Moscovita Vladimir Putin, Matteo Salvini cominciato a far Casino sui Temi della Giustizia, della Casa e delle Tasse.

In coro con Silvio Berlusconi, il Leader del Carroccio ripete che non vanno messe le mani nelle tasche degli Italiani.

Il Refrain è antico.

E viene da chiedersi nelle tasche di quali italiani il Premier Mario Draghi punterebbe a mettere le mani per dare un po’ di ossigeno a Quanti non ce la fanno più. Nelle tasche dei precari, dei disoccupati, dei pensionati, di Quanti faticano ad arrivare alla fine del mese o di Quelli che se la passano bene e non riceverebbero alcun contraccolpo economico da un eventuale contributo di Solidarietà?

Usano l’omnicomprensivo “Italiani” – Matteo e Silvio – per mascherare la difesa degli Interessi della fascia sociale di benestanti. Fascia Sociale peraltro minoritaria nel Paese. E’ – insomma – il congenito Egoismo delle Destre che riaffiora alla bisogna…

Il fatto sconcertante è che il Canto Sireneo affascina anche chi non riceverebbe alcuna penalizzazione dal Provvedimento temuto dai Ricchi. Il Canto Sreneo infatti ammalia anche Quelli che non se la passano bene, ovvero Quelle Persone che potrebbero trarre soltanto benefici dal varo di un eventuale Contributo di Solidarietà, Contributo che – ad esempio – potrebbe tradursi in un alleggerimento degli importi delle bollette…

Il contrastare, il maledire le Tasse – a sentire le Voci della Strada – oggi è dunque un Tafazziano Vezzo diffuso anche tra i Ceti Disagiati, Vezzo Tafazziano risalente ai tempi bui dei Balzelli che colpivano esclusivamente i Poveri a favore dei Ricchi. Ultima in ordine di tempo, la Tassa sul Macinato abolita dal Governo Depretis nel 1884.

E’ una Campagna elettorale – quella di Salvini – che cerca di pescare voti facendo leva sugli equivoci delle Locuzioni propagandistiche (“La Casa non si tocca”, Niente Tasse”, “No alle mani nelle Tasche” degli italiani” ndr) e sull’ignoranza piuttosto diffusa nel Paese.

Prima ai No Vax, poi ai No Green Pass, oggi ai Negazionisti FiloRussi, domani alla prima Carretta di Sgangherati che cercherà di farsi largo sulla Ribalta degli Zoo Politici… Il Leghista strizza l’occhio a tutti i Personaggi in cerca d’Autore e – facendo così – cerca di non farsi mancare niente.

Alla continua ricerca di Clienti portatori di Voti, Salvini insomma fa l’occhietto a Quanti – secondo Lui – potrebbero andare ad arricchire il Personale Bacino Elettorale attualmente in evidente debito di consensi. Lo fa nonostante il terreno di conquista appaia piuttosto malmesso. La concorrenza non manca ed è agguerrita.

Il Leghista deve infatti contendersi la Variegata Piazza di Stravaganti con il gruppo di Eccentrici Intellettuali il cui Nocciolo duro è composto dai vari Alessandro Orsini, Marco Travaglio, Massimo Cacciari, Ugo Mattei, Carlo Freccero e Michele Santoro.

Stanno riscaldando i Motori – Costoro – e non è detto che Qualcuno di Questi col sostegno del Gruppo non stia pensando di imbarcarsi per l’avventura politica in occasione delle Elezioni dell’anno prossimo.

Intanto in questo Sgangherato Scenario sconcertano le simpatie verso Vladimir Putin – Leader Mondiale della Destra Sovranista – di alcuni altrettanto Sgangherati Intellettuali e Militanti della Sinistra. La recente Spaccatura sull’invio di Armi all’Ucraina ha messo ulteriormente in evidenza il disorientamento e lo smarrimento presente nell’Area una volta ispirata ai Diritti Sociali.

Favorevoli all’invio delle Armi Paolo Flores D’Arcais, Erri De Luca e Luigi Manconi; contrari, Tommaso Montanari e Marco Revelli mentre Luciano Canfora neanche ammette che Putin sia l’aggressore.

L’antico Sport di azzuffarsi – insomma – a Sinistra è sempre di moda…

Leopardianamente, altro dirVi non vo…

Ps. “Sopra le Righe”, è uno spazio in progress che a seconda degli avvenimenti di giornata aggiornerà il commento arricchendolo. “Sopra le Righe” è uno spazio che offre a chi scrive il privilegio di potersi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola gratificata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sottolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca…
13/04/2022 h.07.30

Contenuto Pubblicitario
Banner Istituzionale Italpress 666x82