Sardine contestate dai lavoratori Whirpool. Dopo la foto con Benetton nuovo scivolone

Sardine contestate dai lavoratori Whirpool. Dopo la foto con Benetton nuovo scivolone

19 Febbraio 2020 0 Di Marino Marquardt

Un flop l’appuntamento in Piazza Dante, un flop l’incontro con i lavoratori Whirpool. A Napoli pagano dazio le Sardine. Pagano l’evanescenza che le contraddistingue, pagano l’inesperienza, pagano l’ancora stato embrionale del Soggeto Politico che vorranno interpretare, sempre che vogliano interpretarlo.

Una cosa è incontrarsi in Piazza tra moderati di Sinistra per manifestare educatamente il proprio disappunto verso le scelte della Politica, altra cosa è incontrare la rabbia e la disperazione di Quanti – rapinati delle certezze esistenziali dalle degenerazioni della globalizzazione e dalla inettitudine della Politica – stanno perdendo il lavoro.

Le esternazioni politico-intellettualistiche sono una cosa, l’affrontare i gravi problemi del Lavoro è altra cosa.

E le Sardine hanno dimostrato che non sono pronte per giocare un ruolo in questo campo proprio perché al momento sono ancora ectoplasmi non essendosi ancora costituite ufficialmente in Soggetto Politico. Senza veste e ruolo istituzionali si rischia – insomma – di passare per vanesi perditempo.

Dalla foto con Luciano Benetton allo scivolone in occasione dell’incontro con i lavoratori Whirpool di Napoli.. Riflettano – le Sardine – e decidano presto cosa voler fare da grandi.

I thè o i caffè dalle parti di Palazzo Chigi sono fuffa di fronte ai drammi reali. E il manifestare vana solidarietà a Quanti sono sul punto di finire sulla strada può talvolta apparire anche come scelta strumentale sull’altare della visibilità.

Morale della favola, bravi Ragazzi – le Sardine – che rischiano però di farsi male da soli in assenza della necessaria esperienza e in presenza dell’ancora nebuloso progetto politico.

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di potermi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

 

19/02/2020   h.08.00