Sci alpino: Sofia Goggia vince la Coppa del Mondo di discesa libera

Sci alpino: Sofia Goggia vince la Coppa del Mondo di discesa libera

17 Marzo 2021 0 Di Tommaso Corno

La Coppa del Mondo di discesa libera si tinge ancora d’azzurro: con l’annullamento della finale di Lenzerheide, è Sofia Goggia a chiudere in cima alla classifica. A Feuz la Coppa nel maschile.

Coppa del Mondo di discesa libera: vince Sofia Goggia!

L’infortunio, i Mondiali saltati ed una Lara Gut-Behrami inarrestabile. Le circostanze che hanno fatto da contorno al circo bianco negli ultimi mesi erano tutte volte a sfavore della campionessa italiana Sofia Goggia. Tutto si poteva immaginare, tutto tranne l’immagine di una Sofia sorridente, con la Coppa di Cristallo in mano.

Eppure, nella giornata di oggi, quella che fino a poco fa sembrava un’illusione è diventata realtà: dopo il successo del 2018, la Goggia ha vinto nuovamente la Coppa del Mondo di discesa libera.

Un trionfo che arriva dopo la cancellazione delle gare in programma per oggi, che vedevano sia gli uomini che le donne impegnati proprio nella libera. La neve scesa negli ultimi giorni su Lenzerheide, sede delle finali di Coppa del Mondo di questa stagione, ha creato un manto troppo soffice, che poteva risultare pericoloso per gli atleti. È così che sia le prove di lunedì che quelle di martedì sono state cancellate, portando l’organizzazione ad ipotizzare delle mini-prove nella mattinata di oggi per poi disputare le gare nel pomeriggio.

L’impossibilità, al contrario di quanto fatto durante i Mondiali a Cortina d’Ampezzo, di spostare le gare ha reso il formularsi di quest’ipotesi una contingenza. Un piano che, alla fine, non è servito a molto, in quanto il maltempo di stamattina ha reso impossibile lo svolgersi delle prove, portando di conseguenza alla cancellazione delle gare.

Goggia, una stagione da urlo ed un recupero prodigioso

Ma anche se si fosse deciso di scendere in pista, Sofia si sarebbe fatta trovare pronta a combattere. Sono passati solo quarantacinque giorni dall’infortunio che sembrava esser costato il finale di stagione alla bergamasca, ma il desiderio di esserci era troppo. Pochi giorni fa il via libera: la frattura si era già quasi completamente rimarginata, dando la possibilità all’azzurra di tornare finalmente in pista ed essere pronta a difendere la prima posizione nella classifica di specialità.

Una prima posizione guadagnata con ben quattro vittorie ed un secondo posto nel corso della stagione. Risultati da fuoriclasse, ai quali la Goggia ha ormai da tempo abituato gli appassionati di sci. “Sembrava non avessi mai smesso di sciare, anche a detta degli allenatori”, questo il commento della campionessa azzurra sulla sua condizione alla vigilia della gara, sintomo di grande confidenza e di tanta voglia di tornare agli strepitosi risultati di inizio stagione. Una prestazione che, alla fine, non ha avuto luogo, ma il solo fatto che Sofia si trovasse in Svizzera, pronta a mettere gli sci ai piedi, rappresenta un enorme successo sportivo che rende questo trofeo ancor più meritato.

Nel maschile è record per Feuz: sono quattro Coppe del Mondo consecutive

Nella discesa maschile si è aggiudicato la quarta Coppa del Mondo consecutiva lo svizzero Beat Feuz, che eguaglia il record dell’austriaco Franz Klammer per quanto riguarda le vittorie di fila (1975-78) in questa specialità. Chiude terzo in classifica Dominik Paris, a 148 punti dalla vetta.

Domani sarà la volta del supergigante, dove nel maschile l’austrico Vincent Kriechmayr deve amministrare un vantaggio di ottantatré punti nei confronti di Marco Odermatt, mentre la Coppa del Mondo femminile è già matematicamente in mano alla Gut-Behrami.