Senza visione, senza progetti e senza bussola annega negli slogan la politica stracciona

Senza visione, senza progetti e senza bussola annega negli slogan la politica stracciona

06 Giugno 2021 0 Di Marino Marquardt

E’ sempre più desolante lo spettacolo che stanno offrendo in questi giorni gli Straccioni alla Guida di Quelle Consorterie che gli Illuminati dei Media spacciano per Soggetti Politici, ovvero quegli stessi Soggetti altrettanto Straccioni e Accattoni alla continua disperata ricerca dei Consensi dei Soliti Beoti che li votano.

Senza visione e senza bussola, annega negli slogan la Politica dei Partiti.

Contribuiscono ad appesantire il quadro la maggioranza Frankenstein a sostegno del Governo Draghi, l’approssimarsi del semestre bianco durante il quale ciascuno potrà spararle grosse e l’appuntamento autunnale col voto nei principali Comuni del Paese

A peggiorare il quadro ci mancava il Redivivo Silvio tornato sulla scena per l’abbraccio pubblico col Capo Politico e Religioso della Lega, quel Matteo Salvini dalle sempre più Mutevoli Facce e dalle sempre più Contraddittorie Argomentazioni. Per non dire poi dell’insipienza del Pd e dei Cinquestelle. Si rassegnino anche i Compagni: in questo squallido e deprimente scenario non restituirà l’Anima alla Sinistra la saggezza di Pierluigi Bersani…

Scene da Avanspettacolo che rendono la Leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni – salvo smentite – come il personaggio più serio, più credibile e più coerente della Deprimente Costellazione Politica. Meloni Superstar. E ciò perfino agli occhi di Chi Scrive che Filofascista non è mai stato, che di Destra non è mai stato e che da sempre ha condiviso il Valori della Sinistra Democratica. Un doveroso Omaggio alla Ducetta della Garbatella – questo – non foss’altro per una esigenza di Onestà e Igiene Intellettuale…

Tornando al tema d’apertura, si tratta di Spettacoli Politici talmente disgustosi da avere indotto Chi Scrive ad allontanarsi dalla Tastiera.

Incommentabili le più recenti Trovate dei Giullari di Palazzo sostenute dallo Squallore Mediatico di Parte. Ne consegue la forte tentazione da parte di Chi Scrive di scadere nel turpiloquio, di cedere all’Indignazione Urlata. Forme di rivolta morale che dalle Anime Semplici possono essere scambiate per Qualunquismo. E per evitare ciò, Chi Scrive ha deciso di mettersi in Stand by. Anche per non rischiare di mescolare i propri commenti con quelli dei Cantori del Palazzo…

 

Ps. “Sopra le Righe”, è uno spazio in progress che a seconda degli avvenimenti di giornata aggiornerà il commento arricchendolo. “Sopra le Righe” è uno spazio che offre a chi scrive il privilegio di potersi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale. Voltaire docet…
Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola gratificata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sottolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca,,,