Home Economia Economia europea Sky offre agli abbonati premium i contenuti di Netflix

Sky offre agli abbonati premium i contenuti di Netflix

27
0

Sky annuncia una partnership con Netflix per offrire muovi contenuti ai clienti della piattaforma premium Sky Q in Europa.

Accordo Sky Netflix per distribuire contenuti sulla piattaforma Q

I clienti della piattaforma premium Sky Q potranno presto accedere alle serie della società Usa Netflix: ad annunciarlo il colosso dei media Sky, che punta dunque a rafforzarsi sul fronte dei contenuti. I primi a beneficiarne – a partire dal prossimo anno – saranno gli abbonati che utilizzano la piattaforma HD Sky ultra HD nel Regno Unito e in Irlanda. E subito dopo anche negli altri Paesi europei. Compresa l’Italia, dove la piattaforma Sky Q è arrivata te mesi fa.

E le due aziende hanno anche annunciato che la partnership potrebbe approfondirsi, per esempio combinando i rispettivi contenuti ed integrando la App di Netflix in Sky Q. Nel bouquet offerto agli spettatori, dunque, ci saranno contemporaneamente gli show più famosi di Sky, come Britannia, Billions e Big Little Lies, e quelli di Netflix, come The Crown, Stranger Things e Black Mirror.

L’accordo anmnunciato da Sky con Netflix segue di nemmeno una settimana quello analogo siglato con Spotify, il servizio di streaming musicale, seguito a sua volta a quello siglato da Sky a Natale sempre in Gran Bretagna con Bt per la fornitura incrociata di contenuti.

Il mondo della fruizione di contenuti sta subendo notevoli e profondi cambiamenti, e in realtà nessuno è ancora in grado di capire in che direzione si sposterà. Non è chiaro, ad esempio, come stiano cambiando le abitudini di consumo dei prodotti audiovisivi, fino a ieri l’altro ricevuti attraverso radio e tv, poi su cassetta, Cd e Dvd, e poi sempre più su computer, tablet e smartphone.

Jeremy Darroch, Ad di Sky.
Jeremy Darroch, Ad di Sky.

“Le entusiasmanti nuove funzionalità di Sky Q consentiranno ai clienti Sky di accedere ancora di più al miglior intrattenimento offerto sulla migliore piattaforma disponibile – ha dichiarato Jeremy Darroch, amministratore delegato di Sky – mettendo fianco a fianco i contenuti di Sky e Netflix, insieme ai programmi di HBO, Showtime, Fox e Disney, rendiamo l’esperienza di intrattenimento ancora più semplice per i nostri clienti. I nostri recenti annunci dimostrano la nostra volontà di estendere la nostra leadership come fornitori della migliore esperienza di visione ed esperienza utente in Europa”.

“Grazie a questa nuova partnership e allo straordinario catalogo di contenuti originali Netflix da tutto il mondo –  ha detto a sua volta Reed Hastings, Ad di Netflix – i clienti Sky potranno avere accesso diretto e godersi il meglio dell’intrattenimento su una sola piattaforma”.

Il futuro, dunque, sembra sempre più multimediale, ma anche integrato. Per questo Sky, che punta sulle caratteristiche innovative della piattaforma Q, cerca di ampliare ed integrare contenuti e canali di fruizione.

I contenuti di Netflix si sono dimostrati estremamente interessanti e popolari in un gran numero di Paesi del mondo, tanto che la piattaforma vanta un numero di iscritti che a fine 2017 ha raggiunto quota 118 milioni. Il che costituisce una evidente minaccia per i fornitori di servizi via cavo e satellitari a pagamento.

Di qui probabilmente la decisione di Sky di provare ad evitare un rischioso confronto commercialee di puntare sull’alleanza strategica: la distribuzione integrata di contenuti. Per ora sarà Sky a fornire i contenuti di Netflix, l’intero pacchetto, centinaia di ore di contenuti ultra Hd, ai suoi clienti vecchi e nuovi.

CONDIVIDI
PrecedenteI quattro moschettieri del Centrodestra chiudono la campagna elettorale
SuccessivoElezioni, primi exit poll: crolla il Pd, valanga 5stelle
Pietro Nigro
Giornalista professionista, napoletano, con esperienza di giornalismo su carta, in tv e sul web, nonché di comunicazione e nel mondo dell'impresa. Ha lavorato soprattutto a Napoli dove si è occupato di economia e politica per il Roma, il Denaro e il Corriere del Mezzogiorno. Ha curato uffici stampa e attività di comunicazione istituzionale, tra gli altri, per il parlamentare europeo Ernesto Caccavale, l'Ordine degli Ingegneri di Napoli, l'Associazione nazionale Consulenti tributari di Napoli, il Consorzio nazionale Acciaio, Anida onlus e Itaca ong. Come direttore responsabile, ha fatto nascere l'emittente televisiva calabrese Rete 3, e, come vicedirettore, il nuovo sito di informazione www.scelgonews.it. In precedenza è stato socio fondatore di una nuova impresa di bricchettaggio di lignite in Bashkortostan, di una cooperativa di diversamente abili a Napoli e della prima società italiana di condohotel a Chianciano (Siena). Attualmente collabora con il Sole 24 Ore. Nell'autunno 2015, raccoglie e rilancia l'ennesima sfida professionale: avviare www.Italianotizie24.it, una nuova iniziativa editoriale dal "basso", nata cioè dallo sforzo congiunto di un gruppo di giornalisti di varie parti d'Italia che decidono di "mettersi in proprio" per far nascere il "loro" giornale.