Solo e pensoso l’ex Rottamatore lavora al suo nuovo Partitino e scarica i suoi…

Solo e pensoso l’ex Rottamatore lavora al suo nuovo Partitino e scarica i suoi…

18 Novembre 2018 0 Di Marino Marquardt

Ha rotto il giocattolo e ora ne vuole uno nuovo. Come tutti i bambini vinciuti e capricciosi non ammette di essere la causa della spaccatura del balocco e spiega che la responsabilità è di altri.

Matteo Renzi conferma di voler dar vita a un nuovo soggetto politico facendo leva sui Comitati Civici annunciati alla Leopolda

Fuor di metafora Matteo Renzi, l’ex Rottamatore rottamato dagli elettori, dice di voler andare oltre il Pd, spiega che il Mondo è cambiato e che urge un nuovo soggetto politico in grado di affiancare e di guidare i Dem nella nuova Epoca politica.

Giustificazioni e argomentazioni dietro alle quali cerca di nascondere il proprio fallimento.

Ora sogna di ripartire dai Comitati Civici, quelli lanciati nel corso dell’ultima Leopolda.

Renzi ha capito che la sua avventura nel Pd è finita. E un ambizioso megalomane come Lui non potrebbe mai rassegnarsi a rivestire un ruolo di Senatorino semplice.

Ed ecco allora il varo del nuovo Progetto. Anche a costo di andare a sbattere e mandare in frantumi sogni e ambizioni personali.

Non c’è che dire, il grado di Capo Scout che ne distorse la giovanile personalità finirà col rovinarlo in età adulta.……

Impresa improba – questa del Giovanotto – soprattutto in base alle stime dei sondaggi da Lui commissionati. La sua “Creatura” non varrebbe più del 4 per cento.

Ovviamente in agitazione lacché e fedelissimi.

Cercano nuove sponde gli eletti renziani timorosi di perdere le appetitose pagnotte della Camera e del Senato.

Visti i chiari di luna allo stato le conferme sono ad alto rischio. Occorre cambiare maglia. E con una certa sollecitudine. E’ una scommessa da ponderare con attenzione… Mala tempora, insomma, per i futuri orfanelli. Da Andrea Romano a Gennaro Migliore passando per il resto della cricca…

18/11/2018  h.12.40