Tag: Digitale

21 Ottobre 2021 0

I contenuti di valore: cosa paga davvero sui social

Di Vittorio Zenardi

Non ci sono scorciatoie, l’algoritmo che regola l’ecosistema Facebook, è impietoso: i contenuti in organico (quelli postati sui social senza adv) sono destinati ad ottenere una visibilità sempre più ridotta in favore di contenuti generati da profili privati. Allora come uscire dall’empasse, come emergere dal limbo della poca visibilità e fare davvero la differenza online?

20 Ottobre 2021 0

Tempo di vendemmia… digitale

Di Vittorio Zenardi

Oggi alla vendemmia si arriva più preparati, più consapevoli, più ricchi di dati, meglio se su piattaforme digitali. L’interessante progetto SOS QualiTec, finanziato dalla regione Emilia Romagna, con la collaborazione scientifica dell’Università Cattolica di Piacenza, ha coinvolto alcune importanti cooperative vinicole della regione.

19 Ottobre 2021 0

Mobilità e Transizione ecologica: Un lungo percorso per rinnovare le infrastrutture, cambiare le abitudini e rimettere a posto le cose

Di Vittorio Zenardi

Nell’ambito della mobilità   a preoccupare maggiormente è lo stato delle aree metropolitane,  mentre riguardo alle aree extraurbane permane il forte squilibrio del trasporto su strada rispetto alle altre modalità di trasporto, soprattutto riguardo alle merci.

14 Ottobre 2021 0

Le soluzioni Smart Home per contenere l’annunciato caro bollette

Di Vittorio Zenardi

Il consumo energetico negli anni è sempre cresciuto ed è stato un indicatore del benessere economico della società. Ma la sua crescita purtroppo non è stata accompagnata da una cultura di utilizzo virtuoso delle risorse economiche, anzi il modello promosso nei decenni scorsi è stato un consumo smodato talvolta finalizzato ad un consumo fine a se stesso.

13 Ottobre 2021 0

Narrazione e falsificazione della realtà: la dura vita del social media manager

Di Vittorio Zenardi

L’osservatore, però, ha dei vincoli dovuti alla sua stessa esistenza. Scendendo leggermente di livello, si potrebbe fare un parallelismo e affermare che l’uomo esiste perché esistono degli osservatori che raccontano la sua storia e lo rendono immortale. Osservatori vincolati da un principio antropico “depotenziato”, che corrisponde all’esistenza in un certo periodo storico governato da morali, ordinamenti sociali e pregiudizi.

In fin dei conti, nel corso dei secoli, sono cambiati i mezzi, ma le tecniche di comunicazione, dai tempi