Taglio dell’Iva, Conte si incapriccia e batte i piedi. Alleanze regionali, Zingaretti batte i pugni e bacchetta gli alleati

Taglio dell’Iva, Conte si incapriccia e batte i piedi. Alleanze regionali, Zingaretti batte i pugni e bacchetta gli alleati

24 Giugno 2020 0 Di Marino Marquardt

Premesso che il Popolo per rilanciare i Consumi e per sperticarsi negli Acquisti ha bisogno di poter disporre di quei soldi che oggi non ha più, l’insistenza da parte del Premier Giuseppe Conte sul taglio di un punto delle Aliquote Iva appare più come un infantile incapricciamento di Chi – essendosi inoltrato su un sentiero scivoloso – non vuole ascoltare quanti Gli consigliano di abbandonarlo e nel contempo avvertendolo che continuando potrebbe farsi male.

I SenzaReddito e i Nuovi SenzaLavoro hanno bisogno di liquidità e Lui pensa di tagliare l’Iva a favore di Quanti i Soldi li hanno da spendere. Un Giochino – questo – che allo Stato potrebbe costare una Decina di Miliardi. Roba da Matti, qualcosa indubbiamente non va…

Ed è sempre più forte il Sospetto che la insistenza del Premier sulla riduzione dell’Aliquota Iva sia una Manovra suggerita dal Potere Economico, un Provvedimento di cui nulla avrebbero da giovarsi i Cittadini a corto di Denaro.

Intanto – mentre l’Incapricciato di Palazzo Chigi batte i piedi in terra per averla vinta – dal Nazareno batte un colpo il Segretario del Pd, Nicola Zingaretti. Ed era ora!

Fa bene il Capo Dem ad alzare la voce nei riguardi dell’Infido Guastatore Alleato Matteo Renzi e nei confronti degli Strampalati Alleati Cinquestelle alla ricerca della mai avuta Identità.

I Grillini hanno campato finora ritenendo che la Politica si potesse fare con gli slogan. Ora di fronte alla realtà devono cambiare registro a cominciare dalle Scelte per le prossime elezioni Regionali; Scelte che in questo caso sono Politiche e non Amministrative come Molti Giostrai vorrebbero far credere.

Intanto, mentre il Centrodestra si ricompatta, il Centrosinistra rilancia il Tafazzismo (l’Arte di Flagellarsi nel Basso Ventre ndr) grazie all’ex Rottamatore Toscano e grazie ai volubili Grillini.

Dice bene Zingaretti, non è serio da parte di Italia Viva proporre un Candidato di Disturbo al governatore Dem uscente Michele Emiliano; non è ammissibile che in Toscana Grillini e Renziani remino contro il Candidato del Nazareno. Discorso a parte per la Campania, Terra nella quale il Governatore Uscente Vincenzo De Luca – grazie soprattutto alle Doti Cabarettistiche esaltate dall’Era Covid e grazie al suo Mentore Crozza – sembra non avere avversari nella corsa verso la riconferma.

Detto ciò, Ivan Scalfarotto – detto Papale Papale – non ha alcuna chance di vittoria in Puglia. E’ stato candidato da Renzi esclusivamente per sottrarre voti ad Emiliano nella difficile battaglia elettorale contro Raffaele Fitto. Ergo, la candidatura di Scalfarotto è la Mascalzonata di uno Gnomo Politico e null’altro

Fatti del genere costituiscono uno Schiaffo alla Politica e un Inno alla Scorrettezza; tutto ciò è una Schifezza dietro alla quale si celano le ombre dei ricattucci di sempre.

Spettacolo di Immensa Tristezza, lo sbiadito Nuovo che Avanza Grillino e le Sconcezze Renziane sprofondano nel Letame, Sede Naturale di Trame, Intrallazzi e Monnezza Assortita.

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di poter esprimere opinioni personali su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui i pareri del sottoscritto talvolta potrebbero non apparire coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sotttolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca,,,

24/06/2020     h.07.45