Toscana, allarme meningite: in arrivo 10 milioni

Toscana, allarme meningite: in arrivo 10 milioni

29 Aprile 2016 0 Di Miranda Parrini

Allarme meningite: a Pisa altro caso a distanza di pochi giorni. Il numero di casi registrati in Toscana da inizio 2016 è in preoccupante aumento. In arrivo da Roma 10 milioni per i vaccini.

Toscana, allarme meningite. In arrivo 10 milioni

E’ il 23esimo caso di meningite dall’inizio dell’anno in Toscana, questa volta ad essere colpita è una donna di 55 anni di Vicopisano. Le sue condizioni non sono gravi, è ricoverata a Pisa nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Cisanello, in seguito al forte mal di testa, febbre alta, nausea, rigidità nucale che accusava in modo persistente, allarmata dai sintomi tipici della meningite, è stata portata d’urgenza al pronto soccorso.

Per precauzione l’Asl ha avviato le procedure per la profilassi antibiotica, somministrata a parenti e alle ultime persone con cui la donna è entrata in contatto. I medici ritengono che è probabile che la donna sia affetta da una forma di meningite provocata da un meningococco, e stanno aspettando i risultati delle nuove analisi eseguite per tipizzare il batterio, i campioni sono stati inviati ai laboratori dell’Istituto superiore di sanità di Roma.

Questo nuovo ricovero segue quello avvenuto sabato di un’anziana signora di 77 anni di Pisa, ricoverata in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva per una meningite di tipo C, le sue condizioni di salute sono stazionarie. Proprio dopo il ricovero della settantenne, la Regione Toscana aveva rinnovato l’appello ai cittadini per la vaccinazione. Sembra che i nuovi casi non abbiano riacceso la paura dei cittadini, ma purtroppo sono undici i morti causati dal ceppo dall’inizio del 2015 di cui quattro negli ultimi 4 mesi, quasi tutti in età avanzata.

ll batterio della meningite, osservando l’evoluzione dei casi, si propaga nella zona rossa tra Firenze e Pisa, sembra sia sbarcato nel 2012 da una nave da crociera attraccata a Livorno. Il meningococco che circola in questi anni è particolarmente aggressivo, la vaccinazione è l’unico strumento valido per contrastare il diffondersi del batterio. Nella provincia di Pisa sono circa 44mila le persone che hanno scelto di fare il siero per proteggersi dal ceppo C.

Meningite, in arrivo da Roma 10 milioni di euro

Da Roma arriveranno i 10 milioni promessi dal ministro Beatrice Lorenzin in occasione dell’incontro del 9 febbraio scorso, quando l’assessore regionale al Diritto alla salute Stefania Saccardi è andata al ministero per incontrare il ministro, presentarle il quadro della situazione meningite in Toscana e chiedere sostegno alla campagna di vaccinazione intrapresa dalla Regione Toscana. Le prenotazioni si possono fare al numero verde 800177744 -dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 13, il pomeriggio dalle 13,30 alle 17. Anche i medici di famiglia partecipano attivamente alla campagna vaccinale.

Il vaccino è gratuito per tutti fino a 45 anni. E per poter smaltire le attese l’Asl sta pensando ad un nuovo “vaccino day” dopo quello di alcune settimane fa.