Contenuto Pubblicitario
US Open, Berrettini unico italiano ai quarti

US Open, Berrettini unico italiano ai quarti

07 Settembre 2021 1 Di Camilla Alcini

Dopo la sconfitta di Sinner per mano di Zverev, Berrettini è l’unico italiano ancora in gara agli US Open. La vittoria contro Otte lo porta direttamente ai quarti.

Due italiani ancora in gara, Sinner e Berrettini, che per andare avanti dovranno vedersela contro due tedeschi: Zverev e Otte.

Sinner vs. Zverev: il numero 4 mette fine al torneo di Jannik

Il destino del giovane Jannik Sinner era quasi già segnato quando la sorte ha messo sul suo percorso Alexander “Sascha” Zverev.

I numeri parlano chiaro: 24 anni, 17 tornei ATP vinti, una Olimpiade (quella di Tokyo) e solo tre giocatori davanti a lui nella classifica mondiale.

Zverev è un ostacolo con la O maiuscola. Ma non insuperabile. Sinner, del resto, ha già giocato contro giocatori del suo calibro e per lui c’è in palio l’occasione di eguagliare il suo miglior risultato in uno Slam e volare ai quarti di finale.

I due si scontrano sull’Arthur Ashe Stadium di Flushing Meadows per il match che deciderà il loro destino agli US Open. La partita è equilibrata, ma Zverev mette a segno  due break decisivi che lo fanno vincere 6-4 e di nuovo 6-4 in entrambi i primi due set.
Il servizio del numero 4 si rivela decisivo. Ben 17 ace in tutto il match, contro i 5 di Sinner.

Il terzo set è alla pari. L’italiano non molla ma perde la possibilità preziosa di chiudere il set 7 a 5, riaprendo una partita altrimenti segnata.
L’ulteriore occasione, faticosamente meritata, arriva nel tie: Sinner va subito in vantaggio 4 a 1. Sascha gli resta attaccato, non concede quasi nulla.

Quando Jannik perde due set point per dei suoi errori non c’è altro da fare se non uscire a testa alta per un torneo fantastico, preludio delle sue future performance nei Grand Slam.

Berrettini elimina Otte e avanza ai quarti

Una partita diversa quella che vede protagonisti un altro italiano, Matteo Berrettini, e un altro tedesco, Oscar Otte.
Come Zverev per Sinner, Berrettini è per Otte un ostacolo imponente ma anche un’occasione per mostrare le proprie capacità contro un top 10.

Non che Otte abbia bisogno di ulteriori conferme: tra le sue vittime in questo torneo ci sono già i nostri Lorenzo Sonego e Andreas Seppi, due stelle del tennis italiano.

Ma Berrettini, come dimostra anche il tabellone, è ad un altro livello. E oggi scende in campo per raggiungere il quarto quarto di finale Slam della sua carriera.

 

Il primo set chiarisce subito le cose: Berrettini mette a segno un break che gli da un vantaggio importante per concludere con un bel 6-4.
Il secondo set non potrebbe essere più diverso. L’italiano va in confusione e concede al tedesco 3 set. E Otte ne approfitta al secondo set point grazie ad un servizio vincente: 6-3 per il tedesco, la parità è ripristinata.

Il terzo ripropone una situazione simile all’avvio con Berrettini superiore, ma con l’importante differenza di aver ceduto al tedesco un set regalandogli sicurezza e autostima. Matteo riesce a strappare un break e a mettersi 3-1, per poi ripetersi altre due volte fino al decisivo 6 a 3 che lo rimette in vantaggio nel match 2 set a 1.

Il quarto set, decisivo per l’italiano, viene decretato dopo pochi game da un infortunio alla mano di Otte a seguito di una caduta. Servono a poco i minuti di pausa e l’intervento medico: il tedesco torna in campo ma fatica, il servizio è debole e il dritto impreciso. Sportivamente, Otte resta in campo e subisce i break che incoronano Matteo Berrettini vincitore del match.

Mi sento bene e voglio giocare quante più partite possibile. Oggi ho sentito la pressione ma a me piace così, mi piace sentire il mio gioco. E sono contento di come ho giocato prima che l’avversario si infortunasse”, commenta il numero 8 a pochi minuti dalla fine della partita.

Contenuto Pubblicitario
Banner Istituzionale Italpress 666x82