Verona, Opera Festival 2018: giovedì 23 Aida in scena con l’allestimento di Zeffirelli

23 Agosto 2018 0 Di Pietro Nigro

Giovedì 23 agosto alle 20.45 va in scena la quattordicesima rappresentazione di Aida per il 96° Arena di Verona Opera Festival 2018 con Andrea Battistoni che guida un cast internazionale nell’aureo allestimento di Franco Zeffirelli.

Verona, Aida in scena per Opera Festival 2018

Al 96esimo Opera Festival 2018 torna in scena, ed è la quattordicesima volta, la Aida nell’allestimento di Franco Zeffirelli. L’occasione è di quelle da non perdere, dunque, giovedì 23 agosto, alle 20.45 all’Arena di Verona, dove Andrea Battistoni guida Susanna Branchini e Walter Fraccaro accompagnati da un cast internazionale.

Il giovane direttore, nato a Verona ma cosmopolita di carriera, con incarichi stabili a Genova e Tokyo, torna dunque sull’ambito podio areniano per le ultime recite di Aida, l’opera più amata e rappresentata nell’anfiteatro sin dal 1913.

Battistonirinsaldacosì il rapporto con icomplessiartisticiveronesianche in vista del nuovo grande spettacolo-eventoVerdi Opera Night, interamente dedicato al genio di Busseto, in scena per un’unica data domenica 26 agosto.

Intanto, giovedì, il maestro veronese ci proietta nell’Egitto da sogno creato da Verdi e immaginato da Zeffirelli con un imponente impianto scenico, i costumi lussureggianti di Anna Anni e le coreografie originali di Vladimir Vasiliev per oltre 50 danzatori.

Nel cast di assoluto rilievo, Susanna Branchini è Aida: con la recita di stasera, il soprano romano saluta l’Arena di Verona, che l’ha applaudita come principessa etiope e come ferina Abigaille in Nabucco.

Accanto a lei torna il tenore Walter Fraccaro dopo il suo recente esordito inRadamès. Completa il triangolo amoroso l’apprezzato mezzosoprano Judit Kutasi per la sua ultima serata areniana, nei panni di Amneris.

Domani è l’ultima occasione anche per ascoltare l’Amonasro del grande baritono Amartuvshin Enkhbat, protagonista assoluto di Nabucco, e qui Re degli Etiopi e padre di Aida. È invece al suo debutto come gran sacerdote Ramfis il basso Gianluca Breda. Altra prestigiosa voce di basso è quella di Romano Dal Zovo quale Re degli Egizi. Completano il cast il Messaggero di Carlo Bosi e la Sacerdotessa di Arina Alexeeva.

A guidarci lungo la narrazione di Aida, nel Ballo preparato da Gaetano Petrosino spiccano la Akmen di Beatrice Carbone e i primi ballerini Eleana Andreoudi e Davit Galstyan.

L’opera regina del Festival lirico impegna l’Orchestra, il Coro istruito da Vito Lombardi, il Ballo, numerosi figuranti e i tecnici dell’Arena di Verona.

E per chi non riuscisse stasera, la rappresentazione andrà in replica il 29 agosto e il 1 settembre, sempre alle ore 20.45.

Informazioni

Per informazioni e biglietti: www.arena.it e sui social Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

www.arena.it

Biglietteria – Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona

tel. (+39) 045 59.65.17 – fax (+39) 045 801.3287 – email biglietteria

Call center (+39) 045 800.51.51 – www.arena.it – Punti di prevendita Geticket

Prezzi da € 22,00 a € 189,00