Corsa scudetto. Sarri vola col suo super Napoli ma la Juve non molla

Corsa scudetto. Sarri vola col suo super Napoli ma la Juve non molla

11 Febbraio 2018 0 Di Marco Martone

Il Napoli vince ancora, travolgendo la Lazio al San Paolo e tiene a distanza la Juventus che batte la Fiorentina. Risalgono le milanesi.

Senza ostacoli. Napoli e Juventus continuano la loro sfida in testa alla classifica, divise da un solo punto, tritando avversari e confermando un dato inconfutabile, la netta superiorità nei confronti di tutto il resto delle compagini di serie A. Le due squadre mantengono un ritmo infernale, difficilmente ripetibile, che sta trasformando la corsa verso lo scudetto in un vero e proprio sprint testa a testa. Alla vittoria dei bianconeri sulla Fiorentina, non senza polemiche, ha fatto seguito il travolgente successo degli uomini di Sarri, capaci di reagire alla sventura di un nuovo grave infortunio a Ghoulam e all’assenza forzata di uno dei pilastri della difesa, Albiol, sostituito nientemeno che da Tonelli, che negli ultimi due anni ha giocato si e no tre partite dal titolare.

Non era facile per gli azzurri, anche perché ancora una volta sono stati costretti a scendere in campo con il peso del momentaneo sorpasso della Juve, maturato 24 ore prima. La squadra di Allegri ha sofferto, subendo una buona Fiorentina ma alla fine l’ha spuntata grazie alla rete dell’ex al veleno, Bernardeschi e alla stoccata del solito Higuain. Gara, però, ancora una volta condizionata da una scelta arbitrale quantomeno singolare. L’arbitro Guida, infatti, sullo 0-0, ha prima concesso un rigore alla Viola, per fallo di mani di Chiellini, poi, con l’aiuto del Var, ha deciso di revocarlo, dopo un’attesa di oltre 4 minuti, per un fuorigioco che però non c’era.

Tre punti e primo posto temporaneo, che ancora una volta dura solo poche ore. Napoli-Lazio, infatti, è un trionfo azzurro. 4-1 come all’andata e così come accaduto all’Olimpico azzurri in rimonta, dopo il vantaggio iniziale di De Varij. Secondo tempo da favola per una squadra che sa dare spettacolo per larghi tratti della partita.

Il resto del campionato è pura accademia, con l’Inter che ritrova la vittoria (2-1 al Bologna), senza strabiliare e soffrendo non poco contro la squadra di Donadoni. Milan a valanga (4-0) contro la Spal. Rossoneri in netta ripresa grazia alla cura Gattuso. La Roma batte agevolmente il Benevento (5-2). Vince anche il Torino (2-0 all’Udinese), che si prepara nel migliore dei modi al derby di domenica prossima contro la Juve. Continua il magic moment del Genoa, che dopo aver espugnato l’Olimpico contro la Lazio, va a vincere anche sul campo del Chievo (0-1).

Due pareggi tra Crotone e Atalanta (1-1) e Sassuolo-Cagliari (0-0).