Assalto alla Cgil. Il Fascismo del Terzo Millennio è una galassia politico-culturale che include anche Fdi e Legaa

Assalto alla Cgil. Il Fascismo del Terzo Millennio è una galassia politico-culturale che include anche Fdi e Legaa

11 Ottobre 2021 0 Di Marino Marquardt

Bla bla bla… Non saranno le discettazioni dalle sfumature accademiche di analisti e politici; non saranno i deboli distinguo ai quali si aggrappano Giorgia Meloni e Matteo Salvini: non saranno insomma le solite chiacchiere a fare chiarezza sulla presenza sotto mentite spoglie del Fascismo nel nostro Paese.

Sigmund Freud avrebbe fatto discendere il tutto dal Complesso di Edipo, da quella condizione psicologica fondata sul rapporto padre/madre – figlio/a che genererebbe personalità autoritarie quando invertito nella primordiale attrazione tra sessi opposti.

Detto ciò, non a caso sfumature psicologiche che si richiamano all’autoritarismo sono rintracciabili nei toni, nella gestualità e nelle parole della Meloni, di Salvini e di quanti – di Scuderie Extraparlamentari – esprimono simpatie per la Destra Estrema.

Il ricorso alla psicologia da parte di Chi Scrive è soltanto un pretesto per dire che il Fascismo della Seconda Generazione presente nel nostro Paese ha più facce. Si tratta di un mix politico, culturale e psicologico che oggi trova il brodo di cultura ideale anche nei disagi economici provocati dalla Pandemia, disagi in cui si dibattono milioni di persone.

In altri termini, dalle Nostre Parti il Fascismo del Terzo Millennio permea e influenza una Galassia Politico-Culturale di cui – checché ne dicano Meloni e Salvini – Fdi e Lega sono parte. E Sovranismo, Populismo, Complottismo, No Green Pass non sono altro – insomma – che mutazioni, varianti del Fascismo. Pericolose come quelle del Covid…

Basta allora con i se e con i ma. I Due Leader – se entrambi sognano Palazzo Chigi e un Ruolo di rilievo in Europa – per rendersi credibili scomunichino Urbi et Orbi ufficialmente il Fascismo. Lo facciano anche a rischio di scomunicare se stessi…

Parlino chiaro e senza ambiguità!

Lo facciano al di là delle elucubrazioni di parte sulla matrice ideologica della guerriglia urbana scatenata sabato scorso a Roma (matrice che la Meloni non riesce ancora ad individuare); condannino le azioni criminali dei Capi di Forza Nuova, di Casa Pound e di “Io Apro” (l’accozzaglia di ristoratori spalleggiata da Salvini); non si nascondano dietro il tentativo di scaricare sulla Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese – e non sugli assalitori – la responsabilità dell’assalto alla Cgil; facciano chiarezza – Meloni e Salvini – sulle strizzatine d’occhi ai No Vax e ai No Green Pass; lascino perdere i Comunisti del Secolo Scorso tirati in ballo come i cavoli a merenda.

Un lavoraccio, insomma, attende i Due…

 

Ps. “Sopra le Righe”, è uno spazio in progress che a seconda degli avvenimenti di giornata aggiornerà il commento arricchendolo. “Sopra le Righe” è uno spazio che offre a chi scrive il privilegio di potersi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola gratificata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sottolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca,,,