Contenuto Pubblicitario
Clamoroso al Maradona, Napoli sconfitto 0-4 dal Frosinone e saluta la coppa Italia

Clamoroso al Maradona, Napoli sconfitto 0-4 dal Frosinone e saluta la coppa Italia

19 Dicembre 2023 0 Di Claudio Greco

Formazioni

Napoli:

(4-3-3): Gollini; Zanoli, Ostigard, Natan, Mario Rui; Cajuste, Demme, Gaetano; Lindstrom, Simeone, Raspadori. A disposizione: 1 Meret, 14 Contini, 5 Juan Jesus, 9 Osimhen, 13 Rrahmani, 21 Politano, 22 Di Lorenzo, 23 Zerbin, 38 Russo, 50 D’Avino, 68 Lobotka, 77 Kvaratskhelia. All. Mazzarri.

Frosinone:

(3-5-2): Cerofolini; Okoli, Monterisi, Lusuardi; Kvernadze, Bourabia, Barrenechea, Garritano, Brescianini; Cheddira, Caso A disposizione: 1 Frattali, 80 Turati, 6 Romagnoli, 7 Baez, 8 Lulic, 9 Kaio Jorge, 14 Gelli, 18 Soulé, 20 Lirola, 21 Harroui, 22 Oyono, 27 Ibrahimovic. All. Di Francesco

Arbitro : Abisso Bercigli – Ricci Iv: Marinelli Var: Di Martino  Avar: Paganessi

Ammoniti: Bourabia (F), Kvernadze (F), Cajuste (N), Caso (F), Gaetano (N), Harroui (F), Politano (N), Monterisi (F)

Espulsi: nessuno

MARCATORI: 20′ st Barrenechea, 25′ st Caso , 45′ st su rig. Cheddira, 50′ st Harroui.

 

Il Frosinone stravince a sorpresa contro il Napoli per 0-4 al “Maradona” grazie alle reti di Barrenechea al 65esimo, Caso al 70esimo, Cheddira su rigore al 91esimo e arHroui al 94esimo. I ciociari si qualificano ai quarti di finale. La squadra di Walter Mazzarri si rende più volte pericolosa, colpendo due pali e vedendosi annullare un gol di Simeone per un fallo di mano di Lindstrom.

Al 62esimo Mazzarri fa entrare Osimhen e Kvaratskhelia al posto di Simeone e Raspadori, e per i partenopei potrebbe essere la marcia in più per risolvere la partita e invece arriva il poker totalmente inaspettato della squadra ospite. Ai quarti il Frosinone affronterà la vincente di Juventus-Salernitana in programma il 4 gennaio.

Ma entriamo nelle fasi salienti, al 14esimo lancio della difesa del Napoli per Lindstrom che supera Okoli in dribbling, calcia di prepotenza, Cerofolini riesce a respingere. Solo due minuti dopo suggerimento di Lindstrom per Simeone e palla sull’esterno della rete.

Si arriva al 21esimo quado Cajuste dialoga con Raspadori che va al tiro da posizione defilata e colpisce il palo esterno. Al 29esimo passaggio in profondità di Cheddira per Caso che entra in area in dribbling, potrebbe restituire la sfera a Cheddira ma preferisce andare al tiro, Ostigard devia in angolo.

I minuti scorrono e al  37esimo rinvio di Gollini per Zanoli sulla fascia destra, suggerimento per Lindstrom, Okoli lo anticipa ma poi sbaglia il passaggio e regala palla a Simeone al centro dell’area, il numero 18 azzurro aggira Cerofolini, tra sé e la porta ha soltanto Monterisi, tira in rete e fa gol, ma l’arbitro è richiamato dal Var per un presunto tocco con il braccio di Lindstrom, quindi annulla.

Al 42esimo Bourabia stringe Gaetano che finisce a terra, l’arbitro ammonisce il giocatore del Frosinone. Poco dopo è ammonito anche Kvernadze per fallo su Mario Rui. Punizione dal limite, batte Raspadori, trova un varco nella barriera, Cerofolini si distende e respinge, il numero 81 va alla ribattuta, ma la palla finisce fuori.

Al termine di 45 minuti di bel calcio, con un palo del Napoli e un gol annullato sempre per gli azzurri, le due squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0.

Nella ripresa si inizia con una sostituzione per il Frosinone: entra Lirola, esce Kvernadze. Al 49esimo Caso va al tiro da fuori area, Gollini respinge.

Al 51esimo punizione per il Napoli dal limite dell’area. Batte Mario Rui e colpisce il palo con Cerofolini che si era tuffato ma era in ritardo.

Al 60esimo fallo da dietro di Cajuste su Garritano e l’arbitro lo ammonisce. Due minuti più tardi doppia sostituzione per il Napoli, entrano Osimhen e Kvaratskhelia, escono Simeone e Raspadori.

Al 65esimo calcio d’angolo per il Frosinone dalla sinistra, testa di Barrenechea, pallonetto che scavalca Gollini e si infila sotto l’incrocio dei pali.

Al 70esimo retropassaggio di Di Lorenzo per Natan, Caso si frappone tra i due, ruba palla, entra in area, Gollini esce, il numero 10 dei canarini mira l’angolino e mette dentro: raddoppio del Frosinone.

All’89esimo intervento falloso in area di Di Lorenzo su Soulé e l’arbitro fischia il rigore, che Batte Cheddira, tiro centrale ma Gollini si tuffa alla sua sinistra e palla in rete.

Al 94esimo contropiede del Frosinone e gol di Harroui.

Dunque Finisce qui la gara, il Napoli crolla 0-4 contro il Frosinone che accede ai quarti di finale di Coppa Italia. Succede tutto nel secondo tempo, la sblocca Barrenechea di testa al 65′, raddoppio di Caso al 70′ che spezza le gambe ai padroni di casa. Nei minuti di recupero, prima Cheddira su rigore e poi Harroui in contropiede mettono il punto esclamativo ad una vittoria storica per gli uomini di Di Francesco.

Le pagelle:

NAPOLI (4-3-3): Gollini 6; Zanoli 5,5, Ostigard 6, Natan 5, Mario Rui 6 (59′ Di Lorenzo 4); Cajuste 5,5, Demme 6 (59′ Lobotka 5,5), Gaetano 5; Lindstrom 5 (73′ Politano 5), Simeone 5 (63′ Osimhen 5), Raspadori 5 (63′ Kvaratskhelia 4,5). All. Mazzarri.

FROSINONE (3-5-2): Cerofolini 6,5; Monterisi 6,5, Okoli 5,5, Lusuardi 7 (85′ Romagnoli sv); Kvernadze 5,5 (46′ Lirola 6,5), Bourabia 6 (67′ Harroui 7), Barrenechea 7, Garritano 6, Brescianini 6,5 (67′ Gelli 6,5); Caso 7 (71′ Soulé 6,5), Cheddira 7. All. Di Francesco.

Contenuto Pubblicitario
Banner Istituzionale Italpress 666x82